Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Roadhouse Grill ed il Gruppo Cremonini

Articolo aggiornato dopo la pubblicazione

A suo tempo avevo ricevuto una mail che prendeva una posizione netta contro il Gruppo Creminini ed i Roadhouse Grill. Qualcuno parla di bufala, altri no, il rischio di fare disinformazione, seppure involontaria, è alto.

C’è da dire che ho visto la puntata di Report di cui si parla ed ho visto la totale reticenza (se non assenza) del Gruppo Cremonini quando sono state contestate alcune vicende, per cui ritengo che la cosa migliore sia la lettura (e/o visione) del servizio di Report, disponibile QUI.

Quello che mi chiedo è semplice, perchè non rispondere alle domande di Report in merito a diverse criticità raccontate nel servizio.

Per quel che mi riguarda Report e la Gabanelli di solito sono attendibili, fermo restando che a qualche servizio può essere dato un taglio di parte, per così dire, nel senso che il giornalista è un essere umano con opinioni e pregiudizi, talvolta, per cui è fallibile.

Ragione di più, per rispondere alle accuse mosse.

°°°

Aggiornamento del 13 agosto 2012

Stimolato dall’ultimo commento scritto alcuni giorni fa da “Luigi” aggiorno il post con alcune informazioni e, nel contempo, tengo a precisare che quanto afferma il lettore non è corretto ovvero leggo direttamente sul Blog della Cremonini che la causa contro Report è ancora in corso. A quanto so è andata invece a buon fine la guerra contro siti e blog che hanno pubblicato integralmente la mail di cui parlo in apertura.

Ho letto che sono state aperte alcune inchieste da un paio di procure, successivamente archiviate perchè il fatto non sussiste. Vero è che continuo a chiedermi perchè il Gruppo Cremonini non abbia replicato a Report in tempo reale, cogliendo l’occasione di smontare da subito le accuse, invece che andare (dopo) per vie legali…

Circa l’operato di Report in senso generale, visto che il lettore cita le aziende oneste, sarebbe il caso ad esempio di ricordare che Report è stata forse l’unica trasmissione a dare voce ad Elena Ciocca e Manuela Amadori, due piccole imprenditrici italiane, abbandonate da tutti, istituzioni comprese, nella loro ricerca di giustizia, contro la concorrenza sleale e, di conseguenza, nella tutela del posto di lavoro.

11 commenti su “Roadhouse Grill ed il Gruppo Cremonini

  1. MILOS
    10 novembre 2008

    Certo che però dopo un post cosi importante sulla salute alimentare e sui controlli e l’importanza dell’azienda che produce il cibo leggere sotto le ads by google
    Abitudini Alimentari.. Il tuo benessere deriva da una sana alimentazione: mscegli Nestlè
    Sicuramente NON và a tuo favore

  2. paoblog
    13 novembre 2008

    Il commento lasciato da Milos è mal formulato, in quanto dice che “NON depone a mio favore” il fatto che per ragioni indipendenti dalla mia volontà (cosa che dovrebbe essere ovvia) sulla pagina di Google dove ha trovato il link al mio articolo, vi sia la pubblicità della Nestlè. Come se io potessi dire a Google cosa pubblicizzare e dove farlo. (!).

    Alla mia richiesta di spiegazioni circa il commento, Milos dice che: ”
    Il mio commento era ironico e intendevo che, non penso per causa tua ma solo per pura coincidenza, al di sotto del tuo attacco ad un azienda (penso multinazionale) che ricerca il profitto a discapito anche di infanti e bambini vi era la pubblicità della Nestlè altra multinazionale che sguazza tra le sfortune altrui facendosi grassa alle spalle degli altri e poi anche facendosi elogiare per il suo impegno.”

  3. Marco
    18 gennaio 2010

    Ho lavorato presso Roadhouse Grill…potrei scrivere un libro su tt quello che accade la dentro.

    • paoblog
      18 gennaio 2010

      attendo le bozze … 😉

    • giuseppe90
      15 settembre 2010

      Ciao Marco anche io lavoro tutt’ora presso la Roadhouse grill di Padova, e concordo come te su ciò che accade, ma vorrei sapere se a livello alimentare o di come trattano il personale…

  4. Pingback: Mc Donald’s contro Slow food « Paoblog

  5. il contadino
    10 novembre 2011

    Ciao,
    ho ricevuto proprio oggi la catena. Come tutte le catene cerco di capire se si tratta di una bufala o no.
    Mi piacerebbe sapere qualcosa in più: mi piacerebbe sapere le “notizie dall’interno” annunciate da Marco e Giuseppe90…

  6. Marco
    26 aprile 2012

    Ho ricevuto un offerta di lavoro per un nuovo roadhouse grill. Come valutate le vostre esperienze lavorative a roadhouse? Non vorrei pentirmi di lasciare il mio lavoro per un posto che non conosco

    • sara
      4 luglio 2012

      ciao .. forse sto anche io per entrare nel gruppo road house..come ti trovi?

  7. luigi
    4 agosto 2012

    Il gruppo Cremonini ha vinto la causa contro la puntata di report.

    Al roadhouse si mangia bene, le cucine nel 70% dei locali sono in vista dalla griglia e certamente la carne è sempre di ottima qualità, Un gruppo come quello di cremonini non può permettersi errori! Io mi preoccuperei del macellaio che avete sotto casa.

    Basta distruggere le poche industrie oneste in Italia, perchè quella vacca della Gabanelli non fa un servizio sulla ditta rai che è finanziata dalle tasse dei lavoratori ed è obbligatorio pagarne il canone! Questa è una dittatura! Basta colpire i privati in Italia che si sono fatti un culo grande come quello della Gabanelli per arrivare a dei risultati concreti e poter permettersi di mantenere più di 12.000 famiglie.

    • paoblog
      13 agosto 2012

      Al commento rispondo direttamente nel post, ma vorrei ricordare di evitare di scrivere insulti a prescidnere e tanto più verso terzi che non possono poi replicare.

      Circa la vicenda in sè, resta in essere la domanda che mi sono fatto a suo tempo ovvero perchè il Gruppo Cremonini non ha ribattuto a Report quando è stato contattato?

      Cosa ci sarebbe stato di meglio che sbugiardare in tempo reale quanto (falsamente?) affermato nella trasmissione?

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: