Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Distributori di metano in Lombardia

Passo in avanti, in Lombardia, in direzione di una maggiore diffusione dei distributori di metano. Il Consiglio regionale, infatti, ha appena approvato un programma di ammodernamento della rete di distribuzione del carburante, che fissa il numero minimo di impianti per auto – da realizzare entro il 2012 – in rapporto alla popolazione e alla rete autostradale: uno ogni 45 mila abitanti nel primo caso, uno ogni 30 chilometri nel secondo. Fino al raggiungimento di questi obiettivi, tutti i distributori di nuova inaugurazione dovranno prevedere una colonnina per il metano.

“Nel 2002 gli impianti di metano aperti erano 26”, ricorda l’assessore regionale al Commercio, fiere e mercati, Franco Nicoli Cristiani, “oggi siamo già arrivati a quota 71. E la Lombardia punta a diventare l’area più metanizzata d’Europa, superando il traguardo dei 100 impianti entro il 2010″. Negli ultimi due anni sono stati messi a disposizione dalla Regione 6 milioni di euro per l’apertura di distributori a metano, con 24 richieste di contributo già approvate e finanziate.

L’intenzione è quella di favorire la nascita di nuovi impianti soprattutto nelle zone in cui si è riscontrata una maggior concentrazione d’inquinanti nell’aria e in quelle dove i distributori del carburante sono meno diffusi (a partire dalla provincia di Sondrio, dove non ce n’è neppure uno). Comunque i consumi del metano per autotrazione sono, in Lombardia, in forte crescita: si è passati dai poco più di 20 milioni di metri cubi del 2004 ai circa 44 del 2008.

Fonte: http://www.quattroruote.it

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 Maggio 2009 da in Ambiente & Ecologia, Consumatori & Utenti, Il mondo dell'automobile (e non solo) con tag , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: