Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Expo e il «rosso» di 11,6 milioni di euro

Le spese di Expo fanno discutere. E la Lega annuncia che oggi presenterà a Palazzo Marino un’interrogazione per avere chiarimenti sulle spese di cui ha parlato nei giorni scorsi l’amministratore delegato Lucio Stanca, al termine del consiglio di amministrazione.

Il cda ha chiesto agli enti locali soci di Expo un contributo aggiuntivo per un totale di 7,2 milioni di euro, necessario per evitare di intaccare il capitale sociale (di 10 milioni di euro) e coprire le spese che in questi primi mesi di attività e fino al 31 dicembre prossimo arriveranno a 11 milioni e 600 mila euro. Stanca ha subito rintuzzato le perplessità dei giornalisti: «Dovreste anzi chiedermi come abbiamo fatto a spendere così poco, visto che si tratta dello start up (la fase di avviamento, ndr) di un’impresa». Sarà.

Ma, intanto, il capogruppo leghista Matteo Salvini ha preparato l’interrogazione: «Crediamo che, in nome della trasparenza più volte invocata e promessa, sia giusto capire come sono stati spesi questi soldi. E, dal momento che ci sono state assunzioni, andrebbe anche chiarito quante ne sono state fatte, chi è entrato nella società di Expo e con quali stipendi».

C’è poi il capitolo degli emolumenti di Stanca, che riceverà 300 mila euro di retribuzione fissa, ai quali se ne potrebbero aggiungere altri 150 mila variabili sulla base dei risultati. Di questo argomento, l’ad ha parlato nel corso dell’ultimo cda, presentando nove obiettivi per garantirsi la parte variabile. «Speriamo che a Stanca — attacca Matteo Mauri — non passi per la testa di prendere i 150 mila euro come compenso legato ai risultati a fronte di 11 milioni di passivo. Se i risultati sono questi, i soldi dovrebbe metterceli lui». Le perplessità sono diffuse.

Il presidente della commissione consiliare comunale Expo, Carlo Fidanza, ha ricevuto alcune sollecitazioni da consiglieri comunali. «Nella prima seduta di commissione in cui è già prevista l’audizione di Stanca — annuncia dunque Fidanza — approfondiremo l’aspetto del conto economico».

L’incontro è previsto per la prima settimana di novembre. Mauri, intanto, commenta anche le perplessità dichiarate dal presidente della Provincia, Guido Podestà, a proposito del finanziamento extra richiesto. «Il problema non può essere un buco di bilancio che, per stessa ammissione di Podestà, non esiste. Forse invece le affermazioni del presidente sui finanziamenti per Expo sono dettate dalla preoccupazione per la mancanza di un piano economico per i prossimi anni e del passivo di 11,6 milioni di euro che la società avrà a fine 2009».

Fonte: www.corriere.it

Un commento su “Expo e il «rosso» di 11,6 milioni di euro

  1. Pingback: Monti dice no alle Olimpiadi. Grazie. « Paoblog

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 ottobre 2009 da in Burocrazia e/o Politica, Leggo & Pubblico, Persone & Società con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: