Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Digitale Terrestre e Chiarezza: due mondi distanti

Non c’è scampo, sembra che il Digitale Terrestre e la Chiarezza siano agli estremi. Ho parlato spesso del problema, taciuto da molti, circa l’impossibilità di registrare un canale diverso da quello che si sta guardando, se non si ha un decoder con doppio sintonizzatore oppure un registratore con decoder integrato. (Vedi: https://paoblog.wordpress.com/2010/03/17/registrare-con-il-digitale-terrestre/)

Posso anche fingere di accettare il fatto che i commercianti non siano in grado di fornire informazioni corrette, per inesperienza o furbizia (vedi: https://paoblog.wordpress.com/2010/04/26/digitale-terrestre-televisoni-e-commercianti/), ma trovo ridicolo e scorretto che sul sito dell’Associazione DGTVi* (www.dgtvi.it) non si diano infoirmazioni complete agli utenti.

Sulla pagina delle Domande & Risposte, peraltro aggiornata al 25 marzo 2008 😦 alla domanda “Con la DTT posso usare il mio attuale videoregistratore? leggo che: Si, se il decoder è dotato di una seconda presa SCART. Proprio per questo motivo, è raccomandato che il STB abbia almeno due prese SCART. Il videoregistratore verrà allora collegato, non al televisore ma a questa seconda presa. Ci sono altre modalità di collegamento che l’installatore sarà in grado di suggerire o effettuare.

Come detto non è proprio così; sicuramente vero che sia possibile registrare (quello che si sta guardando) con le modalità sopra descritte, ma vero anche che in genere si usa il registratore per registrare il programma X mentre si guarda quello Y. Quindi mi chiedo se sia troppo pretendere che un Associazione con le finalità della DGTVi, offra un servizio informativo completo e preciso.

* Chi è DGTVi > L’Associazione ha come fine di promuovere tutte le iniziative volte all’interoperabilità delle reti e dei servizi interattivi; è un organismo aperto nei confronti dei terzi ed opera in modo non discriminatorio nei confronti di tutti gli operatori del settore e degli utenti finali. Scopo dell’Associazione è di cooperare, in costante consultazione con il Ministero delle Comunicazioni, l’Autorità Garante delle Comunicazioni ed ogni altra autorità competente ed in linea con la rilevante normativa europea e nazionale, alla transizione dal sistema analogico a quello digitale nei tempi previsti dalle leggi vigenti.

Gli articoli sul Digitale terrestre li trovi qui > https://paoblog.wordpress.com/category/cultura-libri-arte/radio-televisione/digitale-terrestre/

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 4 Maggio 2010 da in Consumatori & Utenti con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: