Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Pene sproporzionate: ecco le follie del nuovo codice

Entrare in centro con una diesel euro 2 prevede la stessa sanzione per chi viaggia a 180 orari in autostrada

Sarà la fretta, sarà la “sete” di punire chi inquina ma leggendo con attenzione il nuovo Codice della Strada, per fortuna ancora da approvare alla Camera e quindi perfettibile, si scoprono cose incredibili.

Come quella di mettere sullo stesso piano chi entra nel centro città con una vettura omologata Euro 2 (o chi circola con un diesel anche euro 4 ma senza FAP nei giorni di blocco decisi dal sindaco per questioni di inquinamento) e chi viaggia a 178 orari in autostrada o a 95 km/h in città. Senza contare che alla seconda violazione di questo tipo nel biennio scatta la sospensione della patente da 15 a 30 giorni…

E’ questa la perla del nuovo comma 13 bis dell’art.7 del Codice della Strada. I problemi di questo articolo però non finiscono qui: la norma non è chiara perché elenca le auto per categorie (M1, M2) e non per classi di inquinamento come sarebbe logico. Insomma, un ‘bug’, per dirla con un termine caro ai programmatori di computer, che speriamo venga risolto al più presto.

Si discute poi ancora sul fatto che gli introiti delle sanzioni andranno per il 50% agli accertatori e per il 50% agli enti proprietari delle strade (e quindi l’Autovelox selvaggio per fare cassa non finirà più…). Stesso discorso per l’emendamento in base al quale la sospensione della patente può essere revocata dal prefetto per le strette esigenze familiari o di lavoro di chi ha subito la sanzione, ma in tal caso il periodo temporale di sospensione viene comunque allungato.

Nel frattempo sulla strada si continuano a stendere lenzuoli bianchi. Come prima e, anzi, anche più di prima, specie fra i giovani dove nei fine settimana 2010 siamo a +11%, specie di notte +32%. Si era parlato di lotta all’uso dei droga, alcol, uso del telefonino, scarse distanze di sicurezza, mancate precedenze, di pirateria stradale. Tutte cose ormai dimenticate perché – è ovvio – per contrastare queste violazioni servono agenti sulle strade. Ma fino a oggi non si è visto nessun aiuto alle forze dell’ordine.

Ecco, in ogni caso, punto per punto, tutte le novità….

Continua la lettura qui > Pene sproporzionate: ecco le follie del nuovo codice.

Un commento su “Pene sproporzionate: ecco le follie del nuovo codice

  1. carlo
    14 Mag 2010

    Si parla di conduceni che superano i limiti di velocità e provocano incidenti e di consegueza lesioni e morti, ma lo avete letto il codice? quali sono i limiti non certo quelli presenti sulle strade e ribassati all’inverosimile dai Comuni per fare cassa, ovvero sono le forche caudine del 3° millennio, e se si aumentassero di 10-20 km tali limiti saremmo ancora neilimiti del C.d.S..
    Poi chi va a 150 in città o simile non sono le percsone nel pieno delle loro facoltà ma coloro che sono fatti dalla droga, alcool ecc. e certamente a questi non può importare nulla se anche ci fosse il cartello di 20 Km/h, e questo posso assicurarvelo perchè faccio parte di un corpo di polizia di una grandissima città da ben 37 anni e sono al reparto infortunistica stradale

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: