Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Ricordando lo zio Giulio…

questa mattina è scomparso mio zio Giulio ovvero il marito di mia zia Luzie (la sorella della mia nonna tedesca, per capirci) …

da 0 a 6 anni sono vissuto in pratica con i miei zii, tornando a casa nella fine settimana…

vabbè ho la consolazione è che aveva 96 anni e che tranne gli ultimi due anni, complicati dall’Alzheimer, ha vissuto una vita piena ed un’ancor migliore vecchiaia.

si potrebbe dire che questa polmonite doppia che l’ha portato via in pochi giorni se l’è andata a cercare, andando sul balcone a torso nudo a prendere il poco sole d’aprile, ma è tutto relativo…  è stato un comportamento degno di quel testone che era… 🙂

sono sicuramente dispiaciuto, e moltissimo per mia zia, che dopo oltre 70 anni di matrimonio, è persa, ma in certi frangenti la scomparsa di una persona diventa persino accettabile….

se avesse avuto la lucidità e l’energia che aveva sino ad un paio d’anni fa, sarebbe stato più difficile, ma in questo caso, come dicevo, ha vissuto una vita piena, con difficoltà, la guerra, e via dicendo, ma è riuscito ad essere risarcito con una trentina d’anni in tranquillità, sia economica, sia di salute sia a livello familiare…

per cui va bene così…

ovunque sia, sempre che ci sia un qualcosa dove andare, sarà soddisfatto di aver vissuto la sua vita…

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 Maggio 2010 da in Lo spazio dei ricordi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: