Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Gratta e sosta, non si pagherà in 26mila parcheggi già pronti

In via Betti, a Bonola, i posteggi sono stati persino asfaltati: i tecnici avevano tracciato le strisce blu e la settimana dopo erano già scomparse, sepolte dal manto stradale. Ora è ufficiale: «Il piano di regolamentazione della sosta a pagamento è sospeso».

Da Molino Dorino al Gallaratese, da piazzale Lotto a via Sant’Elia, da piazzale Novelli, a piazzale Martini e viale Monza, i 26.300 parcheggi «gratta e sosta» già delimitati dal Comune non saranno «attivati». Non ora, almeno.

«Troppe polemiche, i cittadini non hanno capito il senso dell’operazione», spiega il vicesindaco Riccardo De Corato: «I nuovi stalli sono gratuiti per i residenti, deve pagare il pedaggio solo chi arriva da fuori città».

(Balle, sono gratuiti per i residenti, punto. Chi arriva da altre zone della città, deve pagare. A meno che gli avvisi attaccati negli Uffici Postali e sui portoni siano falsi…)

Dunque? «Organizzeremo una campagna d’informazione – conclude De Corato – poi decideremo i tempi».

Sull’asse piazzale Loreto-viale Monza sono stati ricavati 10.500 parcheggi: sono pronti dal 2009, c’è pure la segnaletica. A Molino Dorino sono stati delimitati 9.300 stalli, quest’estate: mancano solo i cartelli.

Nella zona Bisceglie-Pagano (6.500 posti auto) si stanno facendo i rilievi tecnici. I quartieri Molise-Calvairate invece sono già blu, ma il pagamento è stato rinviato.

«La regolamentazione della sosta in periferia, con il dimezzamento della durata e della tariffa oraria, è un importante strumento di governo della mobilità per ridurre l’invasione quotidiana del traffico pendolare», commenta il capogruppo dei Verdi, Enrico Fedrighini: «Affermare che è un provvedimento unicamente finalizzato a fare cassa è un’operazione di bassa propaganda condotta sulla pelle – anzi, sui polmoni – dei cittadini».

(Se non pensi alla cassa, ma vuoi fare del bene all’ambiente, non permetti l’accesso se paghi l’Ecopass. Lo blocchi punto e basta…)

Continua la lettura qui > Gratta e sosta, non si pagherà in 26 mila parcheggi già pronti – Milano.

Articoli correlati

https://paoblog.wordpress.com/2010/06/28/strisce-blu-periferia/

https://paoblog.wordpress.com/2009/11/02/strisce-blu-tariffe-metodi-di-pagamento/

https://paoblog.wordpress.com/2008/09/04/milano-strisce-blu-efurbizia/

https://paoblog.wordpress.com/2010/09/27/strisce-blu-penso-allatm-e-mi-arrabbio/

Un commento su “Gratta e sosta, non si pagherà in 26mila parcheggi già pronti

  1. Pingback: Le strisce blu vanno e vengono e noi paghiamo… « Paoblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: