Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Prezzi carburanti: come resistere con la benzina a 1,50 euro

Il prezzo alla pompa della benzina ha in questi giorni superato la fatidica soglia di 1,50 euro al litro. Non accadeva dal 29 luglio 2008, quando l’inflazione galoppava al 4% e il petrolio costava 122 dollari al barile (quasi 78 euro al cambio di allora).

Oggi un barile di petrolio costa meno di 99 dollari (con il cambio di oggi meno di 74 euro); ma come è dunque possibile che oggi la benzina costi come allora mentre il petrolio costa ben 4 euro in meno a barile?

Tra i più cari in Europa
Resta il fatto che il prezzo industriale della benzina in Italia continua a essere tra i più alti in Europa. Solo in Danimarca e a Malta i prezzi praticati sono più alti che da noi; in Germania il prezzo praticato dalle compagnie petrolifere (le stesse che operano da noi) è più basso dell’8,5%, in Francia del 6,6% e nel Regno Unito del 13,4%. In più occasioni, invano, abbiamo chiesto al Governo di ridurre le accise sul prezzo della benzina, di favorire la concorrenza e di intervenire contro il rialzo speculativo dei prezzi.

Data: 29/07/2008 – prezzo petrolio: $ 121,77 – prezzo petrolio: € 77,54 – prezzo alla pompa: 1,506 – prezzo industriale: 0,691
Data: 01/09/2008 – prezzo petrolio: $ 108,13 – prezzo petrolio: € 73,96 – prezzo alla pompa: 1,476 – prezzo industriale: 0,666
Data: 29/07/2008 – prezzo petrolio: $ 98,93 – prezzo petrolio: € 73,99 – prezzo alla pompa: 1,501 – prezzo industriale: 0,686

Qualche consiglio
In attesa che si muova qualcosa sul fronte istituzionale, i consumatori possono seguire qualche semplice regola per riuscire a risparmiare sul carburante.

  • Tanto per cominciare non fare benzina dove capita o dove sei più comodo. La comodità spesso non paga: scegliendo con attenzione il distributore, si può risparmiare fin quasi il 10% sul pieno;
  • verifica se nella tua zona esistono distributori indipendenti, ovvero quelli che fanno riferimento a marchi diversi rispetto alle grandi aziende di distributori di benzina: la benzina “non di marca” non è meno buona di quella delle marche più note;
  • molto spesso i distributori più convenienti si trovano in prossimità di centri commerciali o al loro interno: quando vai a fare la spesa approfitta anche per fare il pieno;
  • molto convenienti sono poi spesso i distributori che, all’interno dei centri commerciali, hanno insegna che richiama quella del centro commerciale stesso;
  • verifica, infine, sempre che il prezzo praticato dalla pompa corrisponda a quello pubblicizzato dai cartelloni esposti dal distributore.

°°°

Visto che si parla di benzina, vi ricordo un paio di cose delle quali pochi parlano

1) Perchè il prezzo aumenta

2) I rischi per la nostra salute, quando facciamo il pieno al self

2 commenti su “Prezzi carburanti: come resistere con la benzina a 1,50 euro

  1. Pingback: Ecco dove la benzina costa meno « Paoblog

  2. Carpooling
    24 gennaio 2011

    Per ridurre fino al 65% il prezzo della benzina, perchè non provare il carpooling? Viaggiando insieme con una o due persone che percorrono lo stesso tragitto è possibile risparmiare sul costo della benzina e il costo del viaggio in generale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: