Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Cogeser, sconto sul gas poco chiaro

Che siano le fatture emesse dal grande Gruppo oppure degli sconti del piccolo fornitore, come leggo su Altroconsumo, sembra che per noi consumatori non ci sia mai un momento di relax…

°°°

Nei giorni scorsi abbiamo ricevuto alcune segnalazioni da parte di nostri soci circa il comportamento di Cogeser Vendite, piccolo fornitore di gas attivo in provincia di Milano.

In una lettera inviata ai propri clienti, Cogeser comunica che, a partire dal 1° gennaio 2011, è applicato uno sconto sulla tariffa del gas come premio fedeltà. Si dice che il cliente non dovrà fare nulla per beneficiare dello sconto: basta il silenzio assenso.

Si dice anche, però, che tale consenso comporta il passaggio a una tariffa diversa da quella precedentemente applicata: si passa infatti dal mercato tutelato, con tariffa stabilita dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, al mercato libero, con una tariffa le cui condizioni economiche e contrattuali sono differenti.

Nella lettera inviata da Cogeser non si fornisce alcun riferimento al contratto che dovrebbe regolare la nuova offerta. Quante letture saranno fatte in un anno? Di più o di meno rispetto a prima? Come conseguenza, quante bollette saranno emesse?

Se le letture saranno poche, saranno poche anche le bollette e l’importo di quest’ultime sarà necessariamente superiore rispetto a prima. Situazione, questa, non favorevole al consumatore, soprattutto per quanto riguarda il gas, utenza con le bollette più care per chi ha il riscaldamento autonomo. E se un cliente volesse recedere? Come dovrà fare?

La fornitura del gas non può essere stipulata con il silenzio assenso. È obbligatorio fornire delle informazioni ulteriori, affinché il cliente possa veramente capire cosa sta scegliendo. Per questo motivi abbiamo inviato delle segnalazioni all’Autorità per l’energia elettrica e il gas e all’Antitrust.

Sul piano del risparmio, poi, l’applicazione dello sconto non rende questa offerta la più conveniente del mercato. Per scoprire come risparmiare, consulta il nostro servizio di confronto disponibile sul nostro sito, in cui sono presenti le tariffe attivabili nelle principali città italiane e in molti altri Comuni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: