Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Allarme della Fao: il pesce risorsa a rischio

Leggo su Il Fatto Alimentare

Il 31 gennaio la FAO ha presentato a Roma l’ultimo rapporto del suo “Department on Fisheries and Aquaculture” sulla situazione globale di pesce e acquacoltura nel 2010. I consumi hanno superato ogni record, al punto da creare allarme sulla disponibilità e la preservazione delle risorse ittiche planetarie.

Il rapporto, “The State of World Fisheries and Aquaculture, 2010”, inaugura la 29a sessione dei lavori del “Committee on Fisheries” (COFI), un organismo a latere del Consiglio FAO che oggi costituisce l’unico Forum inter-governativo ove sono periodicamente esaminate e discusse le questioni internazionali relative alla pesca e all’acquacoltura; sono condivise raccomandazioni da trasmettere ai governi, agli organismi regionali per la pesca, alle ONG, ai lavoratori del settore, alla FAO e alla comunità internazionale; sono negoziati accordi globali e strumenti non vincolanti.

Secondo il nuovo rapporto, il contributo dei prodotti ittici alle diete delle popolazioni ha raggiunto nel 2010 un livello senza precedenti, circa 17 chili per abitante nel 2010. In pratica, 3 miliardi di persone hanno soddisfatto con il pesce almeno il 15% del loro fabbisogno medio di proteine animali.

“Questa crescita si spiega principalmente con lo sviluppo dell’acquacoltura, che si prevede supererà la pesca” in quanto fonte primaria di approvvigionamento dei prodotti ittici. Tuttavia, la FAO rileva che “nessun miglioramento è stato osservato sulla situazione delle riserve ittiche”.

Continua la lettura QUI

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 febbraio 2011 da in Animali, natura & via dicendo..., Leggo & Pubblico con tag , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: