Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Vendola: nessun taglio alla tariffa dell’acqua.

In sintesi un articolo di Michelangelo Borrillo che leggo sul Corriere:

Nichi Vendola annuncia, a margine dell’assemblea dell’Acquedotto Pugliese (che ha approvato il bilancio 2010 – chiuso con 37 milioni di utili – e il piano industriale 2011-2014 che prevede investimenti per 674 milioni di euro con un indebitamento che raddoppierà da 219 a 402 milioni) l’impossibilità di adeguarsi a quanto deciso dal recente referendum sull’acqua appoggiato dallo stesso governatore pugliese.

Nonostante i «sì» abbiano abrogato la norma (riguardante non solo i gestori privati, ma anche quelli pubblici) che consente «al gestore di ottenere profitti garantiti sulla tariffa, caricando sulla bolletta dei cittadini un 7% a remunerazione del capitale investito, senza alcun collegamento a qualsiasi logica di reinvestimento per il miglioramento qualitativo del servizio», il taglio del 7% delle tariffe non ci sarà mai.

Resta, però, il problema politico: perché queste cose non sono state spiegate agli utenti prima del referendum?

Lapidaria la risposta di Vendola: «Nessuno me le ha chieste». Né erano scritte nel quesito.

Lettura integrale dell’articolo QUI

Un commento su “Vendola: nessun taglio alla tariffa dell’acqua.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: