Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Chiamate fisso-mobile, la tariffa unica fa spendere di più

Anni fa, stanco di pagare il canone Telecom per le poche telefonate che facciamo da casa, ho passato il numero urbano su una Sim dedicata (Vodafone) e non mi sono certo pentito; in questi giorni mio padresta cercando di convincere mia mamma (restia alle novità) di chiudere con Telecom ed usare solo un cellulare senior comprato appositamente con una Sim CoopVoce.

Vedremo che succederà, tuttavia a quanto leggo su Altroconsumo, chiudere con il fisso sarebbe forse una mossa vincente, dato che lor signori girano la frittata come fa comodo a loro ed infatti: Telecom non solo ha riassorbito interamente la diminuzione della tariffa di terminazione, ma ha introdotto un ulteriore aumento del 9 per cento.

Visita il sito dell’iniziativa abbassalatariffa.it e firma la petizione.

Telecom ha rivisto le tariffe per le chiamate da telefono fisso a mobile, in seguito all’abbassamento delle tariffe di terminazione mobile. L’introduzione di una tariffa unificata, però, ha portato ad aumenti che arrivano a 0,25 centesimi al minuto.

La riduzione di 2,8 centesimi delle tariffe di terminazione mobile (ovvero quelle pagate fra operatori diversi), ha portato a una revisione delle tariffe delle telefonate da fisso a mobile da parte di Telecom Italia, in vigore il prossimo 1° luglio.

Quello che salta subito all’occhio è che la tariffa è stata unificata: è la stessa per tutte le chiamate fisso-mobile, indipendentemente dall’operatore chiamato e dall’orario della chiamata.

La scelta punta a una semplificazione della tariffa: pagando 9,90 centesimi, chi utilizza il telefono non dovrà più preoccuparsi di sapere chi chiama né a che ora chiama.

Abbiamo definito un profilo di consumo-tipo, cercando di rappresentare al meglio l’utilizzo medio. Tenendo conto del traffico reale effettuato da chi utilizza il telefono di casa per chiamare i telefoni cellulari, la differenza media tra la nuova tariffa (9,90 cent.) e l’attuale tariffa attesa (6,85 cent.) sale a 3,05 centesimi.

Se la confrontiamo con la diminuzione di 2,8 centesimi, le nuove tariffe fisso-mobile di Telecom sono in realtà aumentate di 0,25 centesimi al minuto, cioè di un ulteriore 9% rispetto alla diminuzione della tariffa di terminazione. Al lato pratico, Telecom non solo ha riassorbito interamente la diminuzione della tariffa di terminazione, ma ha introdotto un ulteriore aumento del 9 per cento.

Ottenuto il taglio delle tariffe di terminazione mobile, chiediamo ora una conseguente netta riduzione delle tariffe per le chiamate da fisso a mobile. Contestiamo inoltre l’aumento di 0,25 centesimi al minuto che, al lato pratico, Telecom Italia applicherà dal 1° luglio con l’introduzione della nuova tariffa unificata.

Visita il sito dell’iniziativa abbassalatariffa.it e firma la petizione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: