Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Biscotti Digestive: la frase “senza colesterolo” sulla confezione è ingannevole. Multa di 80mila €.

in sintesi un articolo di Paola Emilia Cicerone che leggo su Il Fatto Alimentare

I biscotti Digestive McVitie’s sono stati condannati a pagare una sanzione pecuniaria di 80.000 euro, per avere riportato sulla confezione, all’interno del sito e in alcuni spot televisivi la scritta “senza colesterolo”.

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha sanzionato l’azienda dolciaria inglese United Biscuits che produce anche i famosi biscotti McVitie’s, per aver presentato agli acquirenti i biscotti Digestive nelle due versioni “The Original” e “Ai Fiocchi d’Avena” come prodotti «senza colesterolo».

La sentenza obbliga l’impresa a cancellare lo slogan incriminato (utilizzato dal 2009) dal sito e dalle confezioni, ritenendo il riferimento al colesterolo ingannevole, rispetto alle caratteristiche del prodotto. La frase è formulata in modo da dare la sensazione al consumatore che l’assunzione dei biscotti non comporti alcun aumento del livello di colesterolo. Si prospetta così una sorta di correlazione, con valenza anche salutistica, tra il consumo dei biscotti e la colesterolemia.

In altre parole si sostiene che i Digestive sono presentati in modo da attirare tutti i consumatori che vogliono controllarne il livello di colesterolo, e leggendo la frase «senza colesterolo» pensano di consumare un prodotto privo di rischi.

La realtà è un po’ diversa, perché non è mai stata provata una relazione diretta tra alimenti privi di colesterolo e i livelli di colesterolemia. La presenza di questa sostanza è influenzata da molteplici fattori tra cui l’assunzione di grassi in generale e di grassi saturi in particolare, ma anche dall’apporto calorico complessivo e da fattori genetici. Proprio per questo motivo l’Autorità per la sicurezza almentare europea (Efsa) non ha fissato valori di riferimento per quanto riguarda l’assunzione di colesterolo.

Per correttezza va detto che l’azienda dopo avere ricevuto il primo avviso sulla procedura, ha deciso di togliere dagli spot, dal sito internet e dalle etichette dei biscotti i claims riferiti al colesterolo.

Contrariamente agli impegni presi non è invece ancora cambiata l’immagine della confezione sul sito, che riporta sempre in alto a destra la scritta “senza colesterolo”.

Siamo di fronte ad una dicitura non falsa, ma che l’Autorità ha considerato fuorviante, ammonendo con una sentenza molto severa, che forse sarebbe potuta essere contenuta, tenendo conto della volontà dell’azienda di eliminare, pur con gli inevitabili tempi tecnici, le scritte incriminate.

D’altra parte, si legge sul provvedimento, non è possibile considerare questi biscotti un prodotto light, perchè secondo il nuovo regolamento claims contengono una elevata quantità di grassi.

Un commento su “Biscotti Digestive: la frase “senza colesterolo” sulla confezione è ingannevole. Multa di 80mila €.

  1. Stobè Magazine
    25 giugno 2012

    Reblogged this on Stobè Magazine.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: