Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Emilia: Biblioteche inagibili, il libro arriva con l’autobus

È attivo da ieri il servizio “Bibliobus”, un autobus adattato a biblioteca itinerante che effettuerà ogni settimana il prestito di libri con fermate a Mirandola, Finale Emilia, San Felice sul Panaro, Cavezzo, Concordia e Medolla, comuni dell’area nord modenese tra i più colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio.

Il mezzo messo a disposizione fino a settembre dalla biblioteca “Maria Giorgia” di Cervia offre 2.500 libri (per lo più di narrativa) per i cittadini che non possono più accedere alle biblioteche comunali inagibili.

“Le otto biblioteche comunali dell’area Nord, hanno subito danni alle sale studio e alle aree addette alla conservazione dei libri ed è impossibile accedere alle strutture – spiega Caterina Dellacasa, assessore alla Cultura del Comune di Mirandola -. Le più colpite sono quelle di Finale Emilia e Mirandola ma fortunatamente il patrimonio librario è salvo e almeno le biblioteche di Camposanto e di San Felice sul Panaro non hanno avuto ingenti danni e potranno essere ripristinate al più presto”.

Garantire il servizio di prestito e l’accessibilità alle sale studio. È una delle priorità secondo Dellacasa che precisa come in alcuni casi i libri siano stati trasferiti in aree esterne alle biblioteche. “A Cavezzo – racconta – i volumi sono stati spostati in una tenda dove i bibliotecari stanno continuando il loro lavoro, all’aperto”.

La biblioteca “Eugenio Garin” di Mirandola, ex convento gesuita, rappresenta per l’area modenese la terza biblioteca per grandezza e quantità libraria dopo Modena e Carpi. La struttura ha un ricco patrimonio ed è un punto di riferimento per i cittadini di Mirandola, contiene più di 65 mila libri moderni e ospita anche una raccolta di circa 30 mila volumi di edizioni antiche che vanno dal XV al XIX secolo.

“Al più presto sarà garantita una struttura provvisoria in vista anche del nuovo inizio scolastico quando gli studenti usufruiscono maggiormente del servizio di prestito e della consultazione interna – afferma Dellacasa -. Fino a settembre tuttavia continueremo a utilizzare il bibliobus e stiamo già valutando insieme al Centro di documentazione di Modena la possibilità di ottenere in prestito un altro mezzo anche nel periodo invernale”.

Le biblioteche dell’Unione dei Comuni Modenesi dell’Area nord (Camposanto, Cavezzo, Concordia, Finale Emilia, Medolla, Mirandola, San Felice sul Panaro, San Prospero) da 14 anni collaborano, grazie alla presenza di un interlocutore, nel servizio di prestito interbibliotecario che garantisce la valorizzazione delle iniziative e dei patrimoni più qualificanti, l’interscambio di informazioni e i servizi. Il servizio in seguito al sisma, non è disponibile ma sarà riattivato al più  presto, appena sarà possibile accedere alle biblioteche e appena verranno rese disponibili nuove strutture.

Un commento su “Emilia: Biblioteche inagibili, il libro arriva con l’autobus

  1. Pingback: Una “Bibliotenda” per i lettori di Cavezzo « Paoblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: