Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Problemi con le pay tv, che fare?

un articolo che leggo su Altroconsumo e che credo possa interessare molti, soprattutto considerando le nuove problematiche sorte con Mediaset Premium 23, di cui leggevo nei giorni scorsi.

°°°

Il servizio clienti delle pay tv (Sky e Mediaset Premium, i colossi con più di otto milioni di abbonati) è un muro di gomma difficile da espugnare.

Spesso, pur avendo ragione da vendere, non c’è verso di farsi valere perché l’operatore ignora volutamente i diritti del cliente, tirando in ballo non ben precisate procedure interne che non portano poi a nulla, in un susseguirsi di telefonate inutili.

Quando, stanchi di essere presi in giro, scriviamo una bella lettera di diffida o di messa in mora con raccomandata a/r mettendo in conoscenza l’Antitrust, solitamente qualcosa succede.

Se hai accettato l’offerta di abbonamento a un pacchetto di canali tv che ti hanno fatto al telefono, a domicilio, per strada oppure online, ma hai cambiato idea, puoi ripensarci senza alcuna spesa entro dieci giorni dalla conclusione del contratto.

Comunicarlo al telefono all’operatore non basta: manda una raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo del fornitore. Usa il nostro modello di lettera.

Se vuoi disdire l’abbonamento prima che scada devi pagare le spese vive sostenute dall’operatore per la disattivazione del servizio (qualche decina di euro). Attenzione: non possono essere applicate penali per il recesso anticipato.

Se non si dà la disdetta nei tempi e modi previsti dal contratto, sempre con raccomandata a/r, l’abbonamento alla pay tv si rinnova in automatico. Per legge, però, il preavviso richiesto non può superare i 30 giorni e la disdetta deve essere senza spese.

Se, invece, vuoi recedere in anticipo rispetto alla scadenza puoi farlo pagando le spese vive per la disattivazione del servizio. Non possono essere applicate penali per il recesso anticipato.

Se ricevi una richiesta di pagamento per un abbonamento che hai disattivato, devi scrivere una lettera di diffida per far cessare le illecite richieste di pagamento, da inviare con raccomandata a/r o posta elettronica certificata (la cosiddetta Pec).

In questo modo si ha anche una prova da usare nel caso in cui l’operatore non demorda e si debba ricorrere alle procedure di conciliazione previste dalla legge.

Se stai subendo un disservizio perché stai pagando l’abbonamento, ma il segnale è disturbato e non riesci a ricevere alcuni canali o il servizio non è ancora attivo, puoi chiedere all’operatore di agire per risolvere il problema. Invia una lettera di messa in mora in cui stabilisci anche un termine (non inferiore 15 giorni) per l’adempimento.

Se hai scritto per far valere i tuoi diritti ma tutto tace, devi ricorrere alla conciliazione attraverso il Co.Re.Com. (Comitato regionale per le comunicazioni) competente della tua regione che deve cercare di far raggiungere alle parti un accordo (gli indirizzi sono sul sito del Garante).

Un passaggio obbligatorio, anche per chi vuole andare subito davanti al giudice. Infatti, solo dopo il tentativo del Co.Re.Com. è possibile portare la lite davanti al giudice civile dove si può chiedere anche il risarcimento del danno.

2 commenti su “Problemi con le pay tv, che fare?

  1. Carlo R
    21 ottobre 2012

    Qualcuno mi sa spiegare perché ho ricevuto una lettera ad agosto a firma di un responsabile marketing Mediaset premium ( tale Manuel Chinchio ) dove in modo incomprensibile si parla di un aumento di prezzo senza indicare il nuovo prezzo?

    Si, proprio così! Dopo una tiritera che cerca di imbrogliare il cliente, quando si tratta di indicare il nuovo prezzo praticamente manca ( un errore così grossolano non l’ho mai visto) il valore (€…senza nemmeno uno spazio vuoto!)

    Devo dire che stavolta hanno superato tutti i limiti!

    Caro Manuel Chinchio, ma dove hai fatto gli studi universitari? O forse hai solo la licenza elementare?
    Dai retta a me, il marketing e’ una cosa seria, non fa per te, magari impara prima a scrivere le lettere al cliente….

    C’È qualcuno che ha ricevuto la stessa lettera?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: