Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Se il conto base (obbligatorio per legge) è un conto fantasma…

in sintesi un articolo che leggo su Altroconsumo

Il conto base, che per legge dal primo giugno scorso dovrebbe essere offerto allo sportello di banche e Poste, è un conto fantasma stando alle segnalazioni dei cittadini che sono giunte sul tavolo di Bankitalia.

Difficile aprire il conto base così come ottenere informazioni.

La nostra banca centrale è intervenuta richiamando gli operatori a dare concreta applicazione agli obblighi di legge, informando in maniera adeguata i clienti agli sportelli e sui siti internet.

Il decreto Salva Italia aveva introdotto il concetto di conto di base, un prodotto semplice con condizioni particolari pensato per pensionati e soggetti svantaggiati socialmente.

Il conto base ha un numero di operazioni limitato e un unico canone annuo onnicomprensivo.

Non prevede il libretto degli assegni, la carta di credito, il deposito titoli.  Non si può andare in rosso e il conto non è remunerato. Il costo deve essere ragionevole e coerente con finalità di inclusione finanziaria.

Abbiamo verificato nei principali istituti di credito italiani che questo canone però non è così appetibile come dovrebbe.

Intesa Sanpaolo e Poste Italiane fanno pagare un canone di 30 euro all’anno.

Banca D’Alba e Veneto Banca fanno meglio con 24 euro.

Si arriva anche a 90 euro per la Banca Popolare di Bari72 euro di Monte dei Paschi di Siena e Banca Popolare di Milano.

Abbiamo stilato una classifica dei conti base in ordine di canone annuo totale (dati riferiti a ottobre 2012). Al costo totale bisogna aggiungere il bollo di 34,20 euro per giacenze superiori a 5.000 euro.

Il conto base ha canone zero e bollo zero per chi ha un reddito Isee fino a 7.500 euro. I pensionati con pensioni fino a 1.500 euro al mese possono accedere a un conto base semplificato a canone zero e imposta di bollo da pagare se la giacenza media supera i 5.000 euro.

Al costo totale bisogna aggiungere il bollo di 34,20 euro per giacenze superiori a 5.000 euro.

 

Un commento su “Se il conto base (obbligatorio per legge) è un conto fantasma…

  1. Pingback: Conto base: in banca è introvabile | Paoblog

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: