Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Caro libri, i risparmi da mettere nel carrello (ed il Governo che rema contro bloccando gli ebook)

Quando si dice il peso della cultura. Il peso economico soprattutto, considerando la spesa che a ogni nuovo inizio di anno scolastico devono affrontare le famiglie italiane per rifornire i propri figli di tutti i libri di testo richiesti.

Un esborso che secondo l’Osservatorio nazionale Federconsumatori si aggira quest’anno intorno ai 521 euro a studente (per libri e due dizionari) con un aumento del 2,8% rispetto allo scorso anno.

Nulla di nuovo sotto il sole. Il problema è noto e si ripresenta puntuale ogni anno di questo periodo, quando le scuole rendono pubblica la lista dei testi scelti dai docenti e le famiglie si ritrovano a dover fare i conti.

Editori che pubblicano in continuazione nuove edizioni anche se con modifiche irrisorie. Tetti di spesa fissati dal ministero costantemente superati anche utilizzando dubbi espedienti per esempio mettendo come consigliati testi tutt’altro che secondari o superflui, come il manuale di geografia.

Sono questi i motivi che fanno lievitare anno dopo anno la spesa finale mettendo davvero alle strette quelle famiglie che, ad esempio, hanno più figli scolarizzati.

Appare incomprensibile la scelta di cancellare (con la legge 221/2012) una delle pochissime cose buone fatta dalla Gelmini quando era ministro dell’Istruzione, ossia l’obbligo per le scuole di adottare solo libri per i quali gli editori si erano impegnati a mantenere invariato il contenuto per un quinquennio.

Un bel regalo alle case editrici e una stangata per le famiglie.

(Nota di Paoblog: E per essere certi che la mazzata sia degna di nota per le famiglie ecco lo stop del Governo all’adozione di libri digitali; leggevo infatti che:  “No, i libri digitali a scuola non saranno obbligatori neppure nel settembre 2014, l’ultima data fissata dal decreto Profumo (che lo scorso 26 marzo aveva spostato in avanti l’inizio della nuova era, in un primo momento previsto per il settembre 2013). Il ministro dell’Istruzione in carica, Maria Chiara Carrozza, a metà di questa settimana ha incontrato gli editori, arrabbiati per la rapida evoluzione digitale della scuola ed ha comunicato loro: “Fermiamo tutto, l’accelerazione impressa all’introduzione dei libri digitali è stata eccessiva, voglio prendere in mano la questione ed esaminarla a fondo. Deponete le armi”.)

Come risparmiare, dunque, di fronte ad uno scenario che ipotizza, per un ragazzo di prima media,  una spesa che si aggira attorno ai 1000 euro e per una studentessa di prima liceo uno scontrino finale segnerà quasi 1300 euro (tra libri di testo, dizionari e cancelleria)?

E’ riguardo ai libri di testo, o di narrativa, che la varietà delle offerte è maggiore. In questo periodo sono molti i supermercati che applicano sconti fino al 20% sui libri di testo più un dizionario in omaggio, offerte che, il più delle volte, sono disponibili entro un certo periodo di tempo, solitamente entro l’inizio delle lezioni.

È infatti il 15 settembre che Carrefour e Auchan termineranno le offerte relative ai kit scuola, al contrario del Conad, in cui gli sconti per il materiale scolastico (specialmente i diari) continueranno fino al 22 settembre.

Negli ultimi tempi, però, ha preso sempre più piede la compravendita dei libri online, un metodo che si è rivelato assai vantaggioso, specialmente per il portafogli dei genitori. Nello specifico, vi sono alcuni siti che più di tutti offrono sconti davvero convenienti, tra questi vi è sicuramente il “Libraccio.it”, in cui si possono acquistare libri addirittura con il 40% di sconto, così come zaini, diari e quaderni con prezzi notevolmente scontati rispetto ai tradizionali negozi di cancelleria.

Oltre all’ormai celebre Amazon, sito che offre l’opportunità di comprare col 15% di sconto i libri di testo della propria classe, sia nella versione usata che in quella nuova, c’è anche “Scuolabook.it”, sito in continua ascesa che permette di comprare molte edizioni digitali di libri di testo.

Per leggere le offerte nel dettagli, clicca il link qua sotto.

Fonte: E-R Consumatori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: