Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Cosa c’è dietro il successo delle BB cream

in sintesi un articolo che leggo su Altroconsumo clicca QUI per leggere una serie di articoli correlati

Le BB cream, sono cosmetici “multifunzione” per il viso prodotti ormai da gran parte delle aziende dedicate alla cura della bellezza.

Promettono non solo idratazione e copertura ma – a seconda dei casi – anche uniformità, luminosità, correzione dei difetti della pelle, effetto antirughe, protezione solare… fino ad arrivare a 10 effetti strillati in etichetta. Sarà tutto vero?

Ecco cosa sapere sui Blemish Balm.

L’acronimo “BB” significa “Blemish Balm”, balsamo per imperfezioni ma è facile trovare l’associazione dei produttori al concetto di bellezza, con claim del tipo “BeautyBalm” o “BeautyBenefit”.

Vari i canali di vendita ed anche i prezzi di questo prodotto, che si presenta in forma liquida oppure più densa e pastosa: si va dai circa 10 euro dei supermercati, alle 20-30 euro delle farmacie, fino anche ai 40-50 euro delle profumerie.

Il risparmio di tempo e la comodità di avere “tutto in uno” vantata dalle BB cream è alla base della sua rapida ascesa nel mercato della cosmesi, che  nello specifico settore del “make up” è uno dei pochi a registrare dati positivi, con un + 2,9% nel 2012 per quanto riguarda il trucco viso e un + 0,8% per fondotinta e creme colorate.

Eppure, nonostante il suo successo, non è ancora chiaro se e quanto sia efficace.

La lista degli ingredienti è in genere molto lunga proprio per giustificare tutte le funzioni vantate. Spesso la base è siliconica con sostanze come pigmenti, filtri UV, conservanti, profumi e non solo.

In particolare è la presenza di polveri a contraddistinguerle: ingredienti come il talco, l’ossido di zinco e il biossido di titanio permettono di opacizzare la pelle del viso e di fornire una protezione – limitata – dai raggi UV.

Spesso si legge sulle confezioni delle BB cream “7 in one”, “6 in 1”: in alcuni casi ci siamo trovati fino a 10 effetti elencati in un’unica etichetta.

Insomma, sembra che basti aggiungere un ingrediente per vantare un’azione efficace: se c’è la glicerina è idratante, se c’è un filtro assicura protezione solare, se ci sono gli antiossidanti è antirughe, ma è davvero così?

Diversi gli aspetti su cui, limitandosi ai claim delle confezioni, si rischia di cadere in inganno.

Se non usi molto fondotinta e non sei troppo esigenti in fatto di crema idratante, la BB cream può essere un’opzione, avendo però delle aspettative realistiche, senza abboccare a quanto i produttori vorrebbero far credere.

Come sempre ti consigliamo di non lasciarti ingannare da promesse miracolose e di essere consapevole del fatto che è l’industria, spesso, a indurre dei bisogni per vendere prodotti nuovi: sull’onda del successo delle BB cream sono già in commercio, ad esempio, le CC cream  con un effetto che dovrebbe essere più coprente o le DD creams il cui acronimo ha un’interpretazione ancora piuttosto fumosa (daily defense creams, dermatologically defining, dynamic do all etc.).

Infine, ti ricordiamo sempre di leggere bene la lista degli igredienti: essendo – quella delle BB cream – molto lunga, presta particolare attenzione. Soprattutto a conservanti e allergeni.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 novembre 2013 da in Consumatori & Utenti, Leggo & Pubblico, Salute & Benessere con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: