Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

I truffatori della sedicente “assistenza telefonica Microsoft” ci provano con quello sbagliato

leggo sul Blog di Paolo Attivissimo

Avete presente i truffatori che si spacciano per l’assistenza tecnica di Microsoft e imbrogliano gli utenti dicendo loro che nei loro computer è stata rilevata un’infezione e che per toglierla bisogna installare uno speciale software a pagamento, che in realtà è malware?

Quelli che con questo pretesto si fanno dare il numero della carta di credito della vittima per “pagare” il software di “assistenza”?

Ebbene, questa feccia umana oggi ha telefonato a me. Non sono riuscito a registrare la parte iniziale della chiamata, ma il resto sì. L’accento della voce del truffatore, che si esprime in inglese, è marcatamente indiano e il numero di telefono del truffatore non è comparso sul mio display.

Il rumore di fondo era molto forte anche nell’originale e non è un effetto della registrazione. Non ce l’hanno con me, ovviamente: io sono semplicemente uno dei tanti ai quali telefonano a caso. Solo che stavolta hanno pescato il pesciolino sbagliato.

Riassumo la telefonata per facilitarne la comprensione: il truffatore, con l’intonazione di chi legge da un copione, mi dice che il mio computer è infetto e che potrebbe andare in crash in qualunque momento, facendomi perdere tutti i file e i documenti.

Io chiedo cosa devo fare: lui mi dice che mi aiuterà a fare un controllo che manderà un rapporto alla loro sede centrale d’assistenza….

continua la lettura QUI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: