Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Ritirato in Italia il Salame Milano Fiorucci contaminato da Escherichia coli

attenzionein sintesi un articolo che leggo su il Fatto Alimentare:

Ieri sera è scattata l’allerta anche in Italia per il Salame Milano affettato, marcato Fiorucci, che è stato ritirato da tutti i supermercati perché nel corso delle analisi di laboratorio è stato trovato l’Escherichia coli  VTEC con shigatossina, un batterio pericoloso responsabile della famosa epidemia dei germogli di fieno.

Secondo le informazioni raccolte da Il Fatto Alimentare, il ritiro è stato deciso volontariamente dalla società prorietaria del marchio Fiorucci, la Campofrío Food Group, durante dei controlli interni.  L’azienda precisa che il batterio può causare crampi allo stomaco, vomito e diarrea.

In Italia sono state richiamate le confezioni da 50g (lotto 2014, scadenza 21 aprile 2014) e da 60g e da 70g (lotto 2114, scadenza 6 maggio 2014) a seguito del rilevamento dell’E. coli in uno dei campioni analizzati, durante un controllo di routine in Austria.

Il salame Fiorucci, prodotto in Italia e confezionato in buste da 80 grammi, è stato distribuito in Austria, Olanda, Belgio e Malta. In Olanda sono state ritirate 4.230 confezioni. L’allerta europea è scattata ufficialmente da cinque giorni.

Un commento su “Ritirato in Italia il Salame Milano Fiorucci contaminato da Escherichia coli

  1. Morbida Dolcezza
    19 febbraio 2014

    Ma io dico: l’allerta europea è scattata ufficialmente da 5 giorni e qui in Italia solo da ieri sera? Mah!

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: