Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il Friuli vanta un circuito virtuoso del legname

leggo su Rinnovabili.it

In Friuli Venezia Giulia la gestione sostenibile del patrimonio forestale sta dando buoni frutti. E’ proprio il caso di dirlo visto che oltre all’aumento del prezzo di vendita del legname un terzo del prodotto certificato Pefc riesce a rimanere all’interno del territorio, dove viene lavorato nelle aziende locali azionando così un circuito vantaggioso per l’ambiente e per l’economia.

Investire in un progetto sostenibile sta quindi dando numerosi vantaggi ad una regione che in Italia è seconda dopo il Trentino Alto Adige per superficie forestale certificata.

Il legname che viene prelevato dai boschi friulani per il 37% rimane all’interno del territorio, addirittura il 35,5% è rimasto nella provincia di Udine, di questa percentuale il il 49% acquistato dalle segherie e il 46% dai commercianti.

Al momento la superficie certificata Pefc in Friuli Venezia Giulia è pari a 81mila ettari contro i 560.000 ettari certificati del Trentino Alto Adige, dove è certificato l’80% dei boschi presenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 marzo 2014 da in Ambiente & Ecologia, Leggo & Pubblico con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: