Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Le carte di credito (revolving) del supermercato: occhio ai tassi…

euroin sintesi un articolo che leggo sul Altroconsumo e che integro con questo link ad una recente puntata di Mi Manda Rai 3 dove si racconta l’odissea di una consumatrice “perseguitata” da un’agenzia di recupero crediti a seguito dell’uso di una carta revolving.

Sconti, raccolte punti, agevolazioni sulla spesa e possibilità di pagare gli acquisti a rate mensili. È quanto permettono di fare le carte di credito revolving con il marchio di una catena commerciale, versione evoluta della classica carta fedeltà.

Ma, attenzione, in cambio degli sconti che i negozi possono promettervi potrebbero esserci tassi molto salati come abbiamo verificato nel test. Primo consiglio, quindi, è verificare sempre il Taeg, che indica il vero costo del finanziamento e comprende Tan e tutte le altre spese.

Abbiamo ipotizzato che la linea di credito concessa al cliente sia di 1.500 euro mensili e che questi ne utilizzi 500 per fare spese nei negozi.

Ecco i prodotti valutati: Carta Nova Mediaworld, Carrefour, Fidaty Plus, Carta Auchan So Oney, Carta Edreams, Carta Attiva IP, Tronycard, Carta Expert, Carta Alsolia Decathlon, Carta Euronics, Carta Unieuro, Coincard carta di pagamento, Carta Nova Saturn, Carta Vantaggi Nova – Iper.

 

4 commenti su “Le carte di credito (revolving) del supermercato: occhio ai tassi…

  1. andrea
    7 aprile 2014

    Aggiornamento.
    Si trattava di un…tentativo di imbroglio perpetrato dall’addetto del supermercato, che evidentemente percepisce una commissione se riesce a piazzare una carta di credito.
    Nel fine-settimana ho trovato il tempo di leggere il regolamento del “concorso”, che prevede sì l’obbligo di pagare il “contributo per il premio” tramite carta di credito, ma non pone vincoli sul tipo di carta da utilizzare.
    Così, nella pausa pranzo (!), ho accompagnato mia madre a fare la spesa ed ho pagato i 15 euro con la mia carta di credito: il tipo del supermercato ha…abbozzato.
    In questi casi, a mio avviso, non val la pena di piantare grana.
    E’ sufficiente aver evitato il sopruso.

    • paoblog
      7 aprile 2014

      |In questi casi, a mio avviso, non val la pena di piantare grana. E’ sufficiente aver evitato il sopruso.|

      ovvero far capire al tipo che non siete scesi con la piena… 😉 poi se insiste si è sempre in tempo per alzare un polverone…

  2. andrea
    1 aprile 2014

    – riporto “in diretta” il caso or ora occorso a mia madre, arzilla…ottuagenaria abituata a pagare la “spesa” con il bancomat;
    – accumula 3500 punti con la carta fedeltà del supermercato e, quando va a prenotare il premio (scelto a catalogo) si sente rispondere che per avere l’oggetto…desiderato occorre pagare un “contributo” di 15 euro. Somma tutto sommato ragionevole;
    – l’inghippo sorge quando l’addetto aggiunge che il “contributo” non si può pagare con il bancomat ed occorre “pagarlo con una carta di credito fornita da loro”;
    – per fortuna mia madre si…insospettisce e mi telefona: emerge così che il supermercato le voleva rifilare una delle famigerate “revolving” di cui si parla sopra, che definirei piuttosto…”revolver” a canna mozza, per di più vendute senza…porto d’armi -:)

    – non mi metto a contestare il regolamento scritto a caratteri minuscoli in calce al catalogo del concorso “a premi”. Ma il supermercato può andare a “fancucciolo” (termine rubato a Paoblog) se crede di fregare impunemente le persone anziane.

    • paoblog
      1 aprile 2014

      sarebbe interessante ricevere una mail dettagliata, se ti va, in modo da pubblicare un post che evidenzi il comportamento… io all’Esselunga sfrutto i punti per avere sconti sulla spesa, ma talvolta qualche oggetto utile e realmente necessario lo pesco dal catalogo dove, peraltro, è chiaramente indicato l’eventuale contributo da versare, utilizzando meno punti.

      All’Esselunga io la differenza la pago anche con carta di credito, senza problemi.

      sottoscrivo il fancucciolo che puoi usare liberamente senza pagare diritti d’autore 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: