Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Pillole dalla Pagina FB del Blog ovvero…

web00Il Blog è presente anche su Facebook con la Pagina Paoblog.net che evidenzia quotidianamente i post di maggior interesse ed integra l’attività del Gruppo Paoblog & i suoi Bloggers dove oltre ai post del Blog vengono pubblicate anche notizie lette al volo, soprattutto durante il fine settimana.

In questo post trovi un sunto delle notizie pubblicate su FB e che ritengo possano interessarti.

* * *

Votare è qualcosa di più che tracciare una X su una scheda e via andare; è necessario informarsi su chi voteremo, come dicevo giorni fa, ma è anche necessario capire a che cosa servirà il nostro voto.

Leggo un’intervista a Rosa Balfour, analista politica del think tank European policy center di Bruxelles, che afferma:

“C’è una profonda ignoranza su dove vengono prese le decisioni e su chi è responsabile di cosa. In Italia, per esempio, c’è un grande scandalo sul mancato uso dei fondi strutturali europei e sull’incapacità delle istituzioni locali di distribuire quei soldi.

Se ne parla tanto, ma alla fine questo problema ha uno scarso impatto sui risultati elettorali a livello locale e regionale. I cittadini votano sulla base ideologica o dei legami clientelari, e non delle competenze. Per questo alla fine è difficile capire, porre rimedio.”

Articolo correlato QUI

* * *

“L’etichetta è la carta d’identità dell’alimento: riporta informazioni sul contenuto nutrizionale del prodotto e fornisce una serie di indicazioni per comprendere come i diversi alimenti concorrono ad una dieta corretta ed equilibrata.

Saper leggere correttamente le etichette rappresenta un atto di responsabilità verso il nostro benessere e verso quello delle persone che mangiano le cose che acquistiamo. Ci aiuta, infatti, ad impostare una sana alimentazione”.

Così il ministero della Salute, in un ampio vademecum pubblicato online e dedicato proprio all’etichettatura e a come leggerla.

Lo puoi scaricare QUI (attento che sono 11,7 Mb)

* * *

Nulla di nuovo sotto il sole, anche in questo caso; ogni mondiale/europeo di calcio è abbinato a magliette “tossiche” e sfruttamento dei lavoratori, tanto più se bambini ed infatti anche per il mondiale in Brasile arriva l’allarme.

Perfluorocarburi (PFC), nonilfenoletossilati (NPE), ftalati e dimetilformammide ( DMF): nomi difficili da pronunciare, di sostanze ancora più difficili da tollerare per il corpo umano, potenzialmente cancerogene e altamente pericolose per l’ambiente.

A cosa servono questi composti? Per esempio a realizzare il merchandising ufficiale dei campionati di calcio 2014, prodotto da Adidas, Nike e Puma.

La denuncia arriva da Greenpeace che ha pubblicato ieri i risultati delle analisi su prodotti promozionali dell’evento. Risultati che preoccupano e non poco, dal momento che i laboratori indipendenti hanno rinvenuto in 17 delle 21 scarpe da calcio e sulla metà dei guanti da portiere esaminati alti livelli di PFC ionici come i PFOA (acido perfluoroottanoico) una delle categorie più tossiche tra i PFC.

«Adidas e altri marchi, che vestono i più grandi calciatori del mondo, promuovono i prossimi Mondiali di calcio con toni quasi eroici ma le nostre analisi dimostrano che l’azienda sta giocando davvero sporco» denuncia Chiara Campione, responsabile campagna Detox di Greenpeace Italia.

Fonte: Rinnovabili.it

* * *

Il resveratrolo, un polifenolo estratto dalla buccia degli acini d’uva e presente nel vino rosso e nel cioccolato, non ha alcun potere antinfiammatorio, non riduce l’incidenza delle malattie cardiovascolari e del cancro.

Il mito della longevità associato a questo antiossidante, lanciato quindici anni fa, viene smontato da uno studio condotto da ricercatori statunitensi, spagnoli e italiani, pubblicato dalla rivista JAMA Internal Medicine.

La ricerca ha analizzato i campioni di urina e i questionari sulle abitudini alimentari raccolti nell’ambito dello studio “Invecchiare nel Chianti”, condotto tra il 1998 e il 2009 su 783 persone di almeno 65 anni d’età in due paesi toscani: Greve in Chianti e Bagno a Ripoli. >>> Approfondisci QUI

* * *

Niente irpef, niente bonus ovvero la storia del signor Giampiero che ha fatto dei lavori nella seconda casa pensando di recuperare qualcosa dal bonus mobili. >>> Guarda

* * *

Acqua a singhiozzo, non potabile, tubature guaste. Di questo si parla nella puntata di Mi Manda RaiTre. La conduttrice Elsa Di Gati si occupa del rapporto, a volte difficile, tra alcuni gestori del servizio idrico e i consumatori.

E ancora, installazione di rilevatori del gas è il tema che verrà affrontato nella seconda parte del programma. Tutte le informazioni utili per non cadere vittima di raggiri da parte di falsi addetti all’installazione o di venditori senza scrupoli.

Da vedere, soprattutto la vicenda dell’acqua – Guarda

* * *

Neanche a farlo apposta anche ieri, ad Ambiente Italia si è parlato ancora di trivellazioni e polemiche tra favorevoli e contrari, dopo l’annuncio fatto dalla Croazia di nuovi impianti di estrazione per il gas naturale sotto i fondali dell’Adriatico. L’Italia non resterà a guardare, risponde il ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, e il dibattito si riaccende.

Ospiti della puntata, Luca Pardi, primo ricercatore del Cnr di Pisa; e Gianvito Graziano, presidente dei Geologi italiani, che si appresta a ospitare – a Palermo – un incontro internazionale dedicato ai terremoti. Un fenomeno che alcuni mettono in relazione proprio alle trivellazioni nel sottosuolo.

Quello che mi preme far notare, al di là di quanto scritto ieri, è il fatto sottolineato da Luca Pardi ovvero che anche dando corso a queste nuove trivellazioni, si otterrebbe una quantità minima rispetto ai consumi annui, e per periodi limitati, si parla di 3 anni.

Degno di nota quanto detto dal conduttore, circa le affermazioni di Romano Prodi, circa il fatto che non trivellando si perde un’occasione e che in ogni caso in Croazia vogliono trivellare nell’Adriatico, per cui noi rischieremo di risentire dei danni senza avere vantaggi.

Seguendo questa logica, trivelliamo anche noi, così aggiungeremo altri danni al territorio.

Guarda il trailer del film “Energized”:

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: