Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Carta “io studio” per gli studenti: come funziona?

lenteleggo su Altroconsumo

La carta “io studio” viene distribuita agli studenti che frequentano gli istituti secondari statali e paritari, direttamente dalle segreterie scolastiche. Si tratta di una carta che ha validità 5 anni, dà diritto a sconti e dà accesso a convenzioni riservate agli studenti.

Si tratta di uno strumento di pagamento: è a tutti gli effetti una carta prepagata ricaricabile Postepay, utilizzabile nel circuito Postamat e Visa Electron. Per l’attivazione della carta non si pagano i 5 euro previsti per la Postepay tradizionale.

La ricarica è gratuita fino al 31 dicembre e, successivamente, costa 1 euro. Il prelievo da Postamat costa 1 euro, mentre dagli altri sportelli bancari costa 1,75 euro per prelievi in euro e 5 euro per prelievi in altre valute.

Si tratta comunque di una buona offerta, come conferma anche il nostro servizio online, dove si colloca tra le prime posizioni tra le carte disponibili per i minori.

Per attivare la funzione di pagamento bisogna compilare un modulo online e inserire il codice di attivazione ricevuto insieme alla carta. Non è perciò prevista la firma di un contratto, neanche da parte dei genitori.

La carta può al massimo tenere in carica 999 euro, quindi un importo che, seppur limitato, non è proprio irrisorio.

In più lo studente deve sapere che ha in mano una carta di pagamento e, come tale, deve essere conservata accuratamente memorizzando i codici e il numero clienti, nel caso fosse necessario bloccarla.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: