Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Quello che non ho pubblicato questa settimana

edicolaLeggo molti articoli che ritengo d’interesse generale, ma questo è un Blog personale e non una rassegna stampa, per cui spesso vado oltre e segnalo i vari articoli sulla Pagina Facebook del Blog.

Alcuni di questi articoli, però, ben si integrano con post già pubblicati, per cui in questo post trovi i link di contenuti che ritengo interessanti da leggere.

* * *

Leggo che il Comune chiude un occhio con gli abusivi, ma scommetto che non perdona nulla alle aziende regolari, neanche se sbagliano in buona fede – Abbiategrasso (MI) – Parcheggi pubblici trasformati di fatto in aree private, con tanto di recinzione, vasi di fiori e, in un caso, un numero civico.

È la sconcertante trasformazione che da circa due anni a questa parte ha interessato i parcheggi di via Cagnola. Le strisce bianche dei posti auto sono ancora visibili sull’asfalto, ma lo spazio destinato ai veicoli è ora occupato da baracche o roulottes.

I “residenti” sono due famiglie di nomadi che sono diventati stanziali. Il gruppo ha anche un’attività abusiva: traffica nel recupero di rifiuti di metallo, in particolar modo rame. Finora Comune e Polizia locale hanno chiuso un occhio. – approfondisci: http://www.ilgiorno.it/legnano/nomadi-abbiategrasso-1.607742

“Ore 12.15 di sabato 24 gennaio. Devo uscire di casa con urgenza, in auto, ma il passo carraio che consente l’uscita dal cortile è ostruito. Lo blocca un furgone del Servizio Idrico Integrato della città di Milano di MM. Alle 12.30 telefono ai vigili urbani per chiedere l’intervento. L’addetto registra diligentemente la chiamata ma avverte che nulla sa e può dire sui tempi. E se fosse un’emergenza? Se dovessi andare in Pronto Soccorso? Niente da fare…

Provo a telefonare al numero verde delle Metropolitane Milanesi, ma il numero è «verde» dal lunedì al venerdì: nel weekend, ci dispiace, ma non siamo attivi. Così come alle 12 di sabato chiude anche il Reparto Radiomobile della Polizia Locale di via Custodi.

Finalmente l’idea: terminata l’emergenza, non si saranno mica messi a tavola? In via Pavia c’è una trattoria e proviamo a chiedere al proprietario: ebbene sì, l’autista del mezzo è a pranzo.

Esce flemmaticamente e alla domanda «Ma non ha visto che è parcheggiato davanti ad un passo carraio?» dà una risposta da premio: «Sì, ma non pensavo che da quel passo carraio uscissero macchine». – approfondisci: http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/15_gennaio_26/furgone-emergenze-al-mio-passo-carraio-1d177622-a53e-11e4-a533-e296b60b914a.shtml

In azienda stiamo distruggendo gli archivi degli anni passati e, una volta di più, c’è da prendere atto che mancano totalmente sia la cultura del riciclo sia la conoscenza delle modalità di conferimento, in questo caso della carta. E si è ripetuto quanto scrissi a suo tempo….> https://paoblog.net/2013/02/15/rifiuti-33/

*

La questione del finto riso biologico dibattuta nella trasmissione televisiva Report, è scaturita da una lettera aperta firmata dai presidenti delle associazioni giovanili delle quattro principali province risicole italiane. Leggi: Il “finto” riso biologico: FederBio si difende dai sospetti sollevati da Report e spiega come funziona il sistema delle rese e delle stime

 *
“L’aspetto interessante del test è la presenza di 5 panettoni che anziché il burro utilizzano come materia prima la margarina. Il disciplinare italiano vieta l’impiego di materie grasse diverse dal burro per questo dolce e quindi siamo di fronte al tipico caso di un utilizzo fraudolento del nome.
Come mai nessuno interviene per tutelare il buon nome del panettone? Semplice: il disciplinare non vale in Europa e in Svizzera, per cui alcuni produttori italiani usano la margarina (meno costosa) per i lotti destinati al mercato estero.” Approfondisci qui: http://www.ilfattoalimentare.it/panettone-margarina-svizzera.html
 *
Negli Stati Uniti le patate fritte McDonald’s sono preparate con 19 ingredienti. In Italia gli ingredienti sono solo 9. Nelle patatine prefritte surgelate Findus, McCain, Pizzoli vendute al supermercato gli ingredienti sono 2: patate e olio di semi di girasole.  leggi: http://www.ilfattoalimentare.it/patate-fritte-mcdonalds-19-ingredienti.html
 *
Le immagini dell’ultimo hamburger con patatine firmato McDonald’s acquistato in Islanda alla fine di ottobre 2009 da Hjörtur Smárason, prima che la catena abbandonasse il Paese, sta facendo il giro della rete, ma l’hamburger si è mantenuto in ottima forma solo per ragioni fisico-chimiche e non per motivi fantasiosi che spesso circolano in rete. Leggi: http://www.ilfattoalimentare.it/hamburger-mcdonalds-non-ammuffisce.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: