Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Come scegliere un pc a basso prezzo

lentein sintesi un articolo che leggo su Altroconsumo

I computer low cost sono i più adatti per compiere semplici operazioni e per risparmiare. Ma non mancano le pecche, come la qualità dello schermo.

I portatili low cost non sono proprio dei pesi piuma: in genere hanno schermi da 13-15 pollici, ma spesso di bassa qualità.

Anche l’estetica non sempre è ricercata, ma ciò che conta, quando si sceglie un prodotto del genere, è più che altro che soddisfi le proprie necessità, cosa che, normalmente, avviene.

Per orientarsi nella giungla dei tanti prodotti presenti sul mercato bisogna stare attenti ad alcune caratteristiche:

  • dimensione dello schermo: da valutare bene se non si vuole affaticare eccessivamente la vista o stare troppo vicini allo schermo per poter leggere. Tieni presente che lo schermo è quello che influenza le dimensioni del pc;
  • porte usb: non devono essere mai meno di due e sarebbe meglio averne una per lato per evitare problemi nel caso in cui si inseriscano due dispositivi contemporaneamente;
  • uscita video: non deve mai mancare perché permette di connettere il computer a una televisione o a un monitor esterno. Ancora meglio se ce ne sono due, una analogica, per gli apparecchi più datati, e una di tipo hdmi o dvi;
  • possibilità di collegarsi a internet tramite connessione wifi;
  • durata della batteria: se si usa il pc per molte ore lontani da una presa, può essere fondamentale come parametro da valutare, anche se non devi aspettarti troppo.

Si possono considerare anche delle scelte alternative.

Chromebook: il computer di Google

È pensato per appoggiarsi ai servizi cloud di Google che consentono di salvare e modificare contenuti in uno spazio virtuale online.

Il computer è quindi una sorta di portale per accedere a internet e per questo ha poca memoria per salvare i documenti. I prezzi partono da 200 euro.

Tablet-pc: la via di mezzo più leggera 

Conosciuti anche come tablet ibridi, sono molto simili per forma, dimensione e funzionalità a quelli classici, ma spesso sono progettati come un pc e quindi possono avere un sistema operativo come Windows 8.

Uniscono il meglio dei due mondi: portabilità, touchscreen, possibilità di far girare programmi da pc e spesso hanno una tastiera separabile con touchpad. I prezzi partono da 285 euro.

Se, invece, sei interessato a un tablet vero e proprio scegli quello che fa al caso, tuo mettendo a confronto i vari modelli che abbiamo testato > Confronta i tablet

 

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18 marzo 2015 da in Consumatori & Utenti, Leggo & Pubblico, Tecnologia, Scienza, Web & C. con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: