Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Monster Energy ritira tre bibite per contaminazione da arsenico. In Italia cinque regioni coinvolte, ma il Ministero tace

leggo in questo articolo de Il Fatto Alimentare che:

È in corso nei supermercati il ritiro dagli scaffali delle lattine di Monster Energy, la bevanda energetica a base di caffeina venduta anche in molti locali e discoteche.

monster-energy-drink

Anche tralasciando il fatto che si parla di una contaminazione di arsenico, fatto peraltro minimizzato dal produttore, ancora una volta è interesante notare come il Ministero, che dovrebbe tutelare la salute dei cittadini, non fa la sua parte.

Facile pensare ad una vicenda del 2013-14, ben più grave e del tutto sottovalutata: Nuovo allarme epatite A per i frutti di bosco surgelati. Ritirato un prodotto in Italia, ma il ministero tace

Scrive Il Fatto Alimentare:

L’aspetto sconcertante è che il Ministero della salute non ha diramato nessun comunicato, non ha avvisato i consumatori e non ha rivelato il nome del prodotto oggetto di ritiro, oltre a non avere condotto una valutazione del rischio.

Sarà un caso che ancora una volta il problema abbia origine in un’azienda cinese?

il problema è dovuto all’aggiunta nella bevanda dell’aroma -conservante trisodio citrato (E 331 ) importato dalla Cina, contaminato da arsenico inorganico .

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: