Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca ti hanno fatto sottoscrivere azioni senza informarti correttamente dei rischi?

carta_igienica_euroin sintesi un articolo che leggo su Altroconsumo

La banca ti ha consegnato una documentazione in cui era chiaro il rischio che stavi correndo?

Prima di farti acquistare le azioni ti ha fatto firmare un nuovo questionario Mifid (quello che misura le tue competenze di investitore e il rischio che sei disposto ad accettare)?

Secondo la legge, infatti, si tratta di un’operazione lecita solo se la banca ti ha informato correttamente dei rischi.

Lo sa bene chi ha acquistato le azioni di Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca che, soprattutto dopo il recente taglio del 23% del loro prezzo, risultano praticamente impossibili da rivendere.

Essendo azioni di una banca non quotata, l’unico modo di liberarsene infatti è quello di rivenderle alla banca stessa, che però non è tenuta a riacquistare le proprie azioni (soprattutto ora che hanno perso valore).

Se anche tu hai acquistato queste azioni e non ti hanno informato dei rischi, dillo ad Altroconsumo: valuteremo insieme la tua situazione e, se ci sono i presupposti, porteremo avanti un’azione nei confronti della banca.

un post correlato: Sempre meglio protestare con la banca… (se si ha ragione)

e qualche lettura consigliata: Un libro: La rivolta del correntista. Come difendersi dalle banche e non farsi fregare

Un libro: Io so e ho le prove. Così le banche imbrogliano il correntista

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: