Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Dal 1 luglio 2015 va in pensione l’attestato di rischio cartaceo ed arriva quello digitale

assicurazionein sintesi un articolo che leggo su Altroconsumo

Il settore delle assicurazioni auto quest’anno è in continuo mutamento. Dopo il tagliando assicurativo digitale, dal primo luglio è la volta dell’attestato di rischio, che abbandona il formato cartaceo in favore, appunto, del digitale.

Se la tua polizza scadrà nel mese di luglio, potresti ricevere già l’attestato di rischio in formato elettronico.

Come sempre, riceverai l’attestato di rischio almeno 30 giorni prima della scadenza della tua polizza, quindi rientreranno nella novità da giugno gli assicurati che hanno una polizza in scadenza a luglio.

Quello che cambia, però, è la modalità di consegna: potrai trovare il documento nell’area dedicata sul sito internet della compagnia,  e in ogni caso potrai richiedere una consegna telematica aggiuntiva tra quelle previste dall’impresa (ad esempio posta elettronica, app per smartphone o tablet/dispositivi multimediali)

In caso di polizza stipulata presso un intermediario, è possibile richiedere la stampa dell’attestato di rischio senza l’applicazione di costi.

Le compagnie, inoltre, dovranno informare i propri assicurati sulle modalità da seguire nel passaggio dal formato cartaceo a quello elettronico.

Questo cambiamento non sarà l’unico: in futuro IVASS vorrebbe avviare una seconda fase che consentirà di passare dall’attestato di rischio statico (che fotografa la situazione corrente) all’attestato dinamico, generato in continuo dal sistema.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: