Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

In Nepal: il rifugio temporaneo con il riciclo delle macerie

in sintesi un articolo che leggo su Rinnovabili.it

L’architetto giapponese Shigeru Ban ha realizzato il rifugio temporaneo per le persone che hanno perso la casa a causa del terremoto in Nepal con il riciclo dei mattoni delle abitazioni distrutte.

shigeru-ban-nepal-project-row-house-designboom-01-818x409-e1437478604986

L’archistar giapponese che negli ultimi 20 anni ha lavorato spesso a progetti sostenibili in luoghi colpiti da catastrofi naturali ha progettato una struttura in legno e tetto a falda, alla quale sono connesse le murature realizzate con il riciclo dei mattoni delle strutture crollate per  il sisma; il rifugio diventa così monumento e ricorda la catastrofe dando una seconda vita alle case ormai distrutte.

ShigeruBan_Nepal_Interior_A03-e1437478771932

Una piattaforma di pallet coperti da una rete metallica compone il solaio areato su cui posare la pavimentazione mentre la copertura è realizzata con la paglia come nelle architetture tradizionali nepalesi.

I materiali naturali e riciclati del primo prototipo sono stati assemblati in Giappone e trasportati in Nepal dove gli abitanti hanno imparato a replicare il semplice schema costruttivo in altre strutture.

Un commento su “In Nepal: il rifugio temporaneo con il riciclo delle macerie

  1. Poppea
    23 luglio 2015

    È anche gradevole esteticamente

Rispondi a Poppea Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: