Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Vini rosati alla prova: buoni ma non eccellenti

vino rosatoin sintesi un articolo che leggo su Altroconsumo che sarà d’interesse per Spugna (il nick la dice lunga 🙂 ) e per Francesco

Vengono spesso sottovalutati o poco considerati, eppure i 24 vini rosati messi alla prova nel nostro ultimo test sono risultati tutti piuttosto graditi.

Nella scelta abbiamo tenuto conto anche della loro distribuzione lungo la penisola: otto vini sono prodotti nel Nord Italia, tre nel Centro e 13 tra Sud e Isole.

Non ci sono grosse sorprese, va precisato, ma neanche nessun assaggio deludente. E per una buona bottiglia non è necessario spendere troppo.

Il laboratorio evidenzia che, in generale, sono tutti prodotti di qualità. Abbiamo verificato che il grado alcolico osservato in laboratorio corrispondesse a quello effettivamente dichiarato.

Quindi abbiamo verificato il quantitativo di zuccheri presenti, che ha confermato che si tratta in gran parte di vini secchi. Tra gli altri parametri presi in considerazione, anche l’acidità totale e volatile, entrambe entro i limiti previsti dalla legge.

Abbiamo infine analizzato il contenuto di solfiti, additivi responsabili di reazioni allergiche, e notato che in generale i rosati hanno tenori piuttosto bassi.

Solo i valori di cinque vini su 24 superano la metà del limite legale e, tra questi cinque, uno è stato penalizzato per il contenuto di solfiti da noi ritenuto troppo elevato, sempre comunque nel rispetto della legge.

I vini sono risultati nel complesso piuttosto graditi, senza difetti rilevanti. Non si raggiungono risultati eccelsi, ma neanche vini particolarmente deludenti.

Non esiste una relazione proporzionale tra qualità e prezzo e, anche in questo caso, spendere di più non significa portarsi a casa un prodotto migliore.

Il vino Migliore del Test, infatti, ha un costo minimo di 5,20 euro, quello che è stato premiato con il titolo di Miglior Acquisto col giudizio più alto, invece, si può trovare sugli scaffali a un prezzo di 4,39 euro.

Entrambi i vini ottengono un giudizio superiore rispetto al vino più caro del test (10 euro, in quarta posizione) e al secondo vino più costoso (7,98 euro) che si classifica ultimo.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: