Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Business del mattone, l’avvoltoio è di casa

l43-erogazioni-mutui-sono-150911113709_mediumAlla fine di questo articolo non sarà difficile ammettere che da qualche anno le banche facciano tutto fuorché il loro mestiere.

I colossi (ma anche i piccoli gruppi) del credito stanno infatti diversificando il business, allontanandosi ancora una volta dal sostegno vero alla economia reale.

Oggi le banche, infatti, sono anche delle vere e, soprattutto, spietate agenzie immobiliari che senza remora buttano sulla strada i propri clienti.

E vedremo come.

Ma andiamo con ordine perché per capire questo meccanismo diabolico è utile partire dal principio.

Quando facevo parte del sistema, li chiamavamo «alleati» proprio come nella terminologia militare vengono definiti i più fedeli cobelligeranti.

Sono gli agenti e le loro società di intermediazione immobiliare con le quali le banche negli anni che vanno dal 1994 al 2009 stipulano accordi, patti e convenzioni d’oro per vendere insieme i mutui ipotecari per l’acquisto degli immobili.

Il gioco è semplice e ben noto: le società in questione realizzano l’incontro tra la domanda (l’acquirente, che paga loro il 3% di commissione) e l’offerta (il venditore dell’immobile, che versa la stessa percentuale di provvigione) e, in base a un accordo di esclusiva con una banca, propongono al compratore di accendere un mutuo ipotecario presso l’istituto convenzionato.

Istituto che, alla fine della fiera, paga una «retrocessione», una sorta di commissione agli agenti per avergli passato la pratica e fatto guadagnare: una “gabella” che ricade puntualmente sul cliente ignaro di tutto….

continua la lettura qui: Business del mattone, l’avvoltoio è di casa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: