Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Braccialetti fitness: servono davvero?

Se sei uno sportivo, sai già che questi prodotti non possono soddisfare le tue esigenze. Se sei una persona con un minimo di buona volontà puoi farne a meno. Idem se non hai soldi da buttare: il costo non è proprio da sottovalutare.

Stiamo parlando degli activity trackers o fitness band, i nuovi gadget tecnologici generalmente a forma di braccialetto, ma anche di orologio o clip che registrano 24 ore su 24 più dati.

NoKappa

Come funzionano?

Misurano quanti passi hai fatto, le calorie che hai bruciato, il tuo battito cardiaco e addirittura la qualità del sonno.

Qualcuno ti avverte se ricevi un messaggio (ma non lo puoi leggere), qualcuno ha lo schermo led, altri ancora il gps.

Tutti monitorano la quotidianità, con lo scopo di stimolare a muoversi di più o di aiutarti nella attività sportive.

Qualche mese fa, abbiamo testato i braccialetti fitness più famosi. Servono davvero?

Dal punto di vista delle rilevazioni possono essere considerati affidabili, ma sicuramente se ne può fare a meno. Anzi, se vuoi risparmiare, puoi utilizzare le numerose applicazioni per smartphone: sono gratuite e disponivili su Apple Store e Google Play.

lettura integrale dell’articolo qui8: Braccialetti fitness: servono davvero? – Altroconsumo

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 8 dicembre 2015 da in Consumatori & Utenti, Il mondo dello sport, Leggo & Pubblico con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: