Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Mutui indicizzati in franchi svizzeri: la clausola è vessatoria

Negli anni tra il 2003 e il 2009, Barclays consiglia alle famiglie di stipulare un mutuo in euro indicizzato al franco svizzero assicurando tassi più bassi grazie al fatto che il Libor (tasso d’interesse di mercato a cui le banche si scambiano prestiti in franchi svizzeri) è più basso dell’Euribor.

La banca lo propone come un mutuo sicuro perché indicizzato su una moneta stabile, come quella elvetica. Ma la banca non racconta tutto.

Di fatto, nel contratto c’è una clausola che prevede, in caso di estinzione anticipata, che il residuo in euro venga convertito in franchi svizzeri al tasso di cambio convenzionale quello della stipula del mutuo e riconvertito in euro al tasso di cambio dell’estinzione.

Alla fine del 2014, il franco svizzero si apprezza sull’euro e le famiglie scoprono l’inghippo. Scoprono di dover restituire a Barclays cifre da capogiro per effetto della clausola di estinzione anticipata.

Quando chiedono a Barclays i conteggi estintivi scatta l’allarme.  Altroconsumo ha diffidato Barclays dall’applicare la clausola ai suoi clienti e ne ha chiesta l’eliminazione dai contratti.

Barclays non si è adeguata ed Altroconsumo ha depositato un’azione inibitoria davanti al Giudice.

Ed il Giudice con la sua decisione, pur dicendo che non c’è nel prodotto un derivato implicito e che non si può parlare di una penale di estinzione anticipata, ha affermato che la clausola sull’estinzione anticipata è vessatoria.

È scritta infatti in maniera non chiara e dunque impedisce al consumatore di fare delle scelte consapevoli e corrette. Il singolo può chiedere ora la sua eliminazione con un’azione individuale.

Quindi, per tutti coloro che hanno ancora attivo un mutuo indicizzato a franchi svizzeri verrà eliminata la clausola.

lettura integrale dell’articolo qui: Mutui indicizzati in franchi svizzeri: la clausola è vessatoria – Altroconsumo

Un commento su “Mutui indicizzati in franchi svizzeri: la clausola è vessatoria

  1. La richiesta di inibire gli atti e i comportamenti lesivi degli interessi dei consumatori e degli utenti e di adottare le misure idonee a correggere o eliminare gli effetti dannosi delle violazioni accertate non è stata però accolta dalla sesta sezione civile del tribunale di Milano che, con ordinanza del 16.11.2015, con riferimento alla disposizione relativa all’estinzione anticipata del mutuo e alla contestata mancanza di chiarezza, con conseguente violazione dell’art. 35 Codice del Consumo, ha osservato che il meccanismo di funzionamento di detta clausola è esattamente lo stesso applicabile in occasione dei conguagli semestrali, con l’unica variante costituita dall’indicazione, come parametro, del solo tasso di cambio, posto che, in caso di estinzione anticipata, si ha riguardo esclusivamente al capitale e non anche agli interessi.

    Il Giudice ha sostenuto che la terminologia impiegata nella disposizione poteva dare adito a dubbi interpretativi, come già osservato in alcune decisioni dell’ABF. In particolare, il problema si pone per la dicitura capitale restituito: posto che nell’ipotesi di estinzione anticipata l’indicizzazione coinvolgeva il capitale da rimborsare, l’adeguamento avrebbe dovuto riguardare il capitale residuo e non quello restituito sino alla data della richiesta di estinzione.

    Una simile inesattezza poteva comportare la focalizzazione dell’attenzione del consumatore sul capitale restituito e non su quello da restituire, con le conseguenti errori di valutazione economica dell’operazione.

    però, ricordato che il ricorso aveva carattere di urgenza ex art. 140 VIII comma del Codice del Consumo e il giudice non ha ravvisato nello specifico la prova della difficoltà dei mutuatari di procedere all’estinzione anticipata del mutuo in ragione dell’eccessiva onerosità.

    La questione, dunque, rimane ancora aperta e suscettibile di ulteriori sviluppi.

    Chi legge cade in inganno….

    Meglio dire la verità che fare la pubblicità a vigore mai avvenute….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: