Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Cosa cambia con le nuove regole sui mutui in vigore da novembre?

lenteA partire da novembre 2016 entrano in vigore le nuove norme per i mutui.

Una prima importante novità si chiama PIES, acronimo che sta per prospetto informativo europeo standardizzato.

Si tratta di un documento con una proposta valida per almeno sette giorni e vincolante per la banca.

Accanto al foglietto informativo, perciò, il cliente avrà anche questo strumento per valutare con attenzione le condizioni del mutuo proposto, bloccando di fatto le condizioni per almeno sette giorni.

Prima della firma, inoltre, il cliente può richiedere la copia del contratto di mutuo senza alcuna spesa.

Un limite, però, c’è: il piano di ammortamento viene allegato al PIES solo in caso di mutui a tasso fisso per tutta la durata, non per quelli a tasso variabile o misto.

I consulenti che propongono mutui, gestiscono i reclami e assistono i consumatori dovranno avere requisiti professionali specifici.

Secondo le indicazioni di Banca d’Italia sarà indispensabile avere un’elevata conoscenza dei prodotti venduti, delle disposizioni di legge e delle procedure di valutazione degli immobili.

Proprio in fatto di valutazioni, arrivano novità riguardo la perizia.

Ci sono indicazioni da rispettare perché la perizia sia indipendente e corretta: è prevista l’iscrizione a un albo professionale e un’esperienza di almeno tre anni nel settore.

continua la lettura qui: Cosa cambia con le nuove regole sui mutui in vigore da novembre?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: