Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Agcom contro Tim, Wind Tre, Vodafone, Fastweb: “Multe per i 28 giorni”

Autore: Pietro Vanessi
unavignettadipv.it

Non vorrei sembrare disfattista, ma ho poca fiducia in queste sanzioni.

A ben vedere è da parecchi mesi che prima l’uno e poi l’altro, i vari gestori di telefonia hanno avuto la bella pensata di fatturare ogni 28 giorni invece che una volta al mese, il che comporta di fatto che in un anno di 12 mesi le fatture diventino 13.

Ho già letto di sanzioni per questa violazione eppure non hanno disincentivato le varie società ad applciare questa furbata.

Per quel che mi riguarda come gestore di telefonia ho CoopVoce ed un mese è un mese vero e non di 28 giorni, a testimonianza che agire correttamente è fattibile e se gli utenti fossero più determinati, abbandonando in massa i soliti noti per passare su gestori alternativi, sono convinto che sarebbero più determinanti di tante sanzioni.

tanto più considerando che i soggetti in ballo sono sempre gli stessi, non mi stancherò mai di ripeterlo: Se fossimo capaci di boicottare i “furbetti”…

L’Agcom, l’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni, ha avviato “procedimenti sanzionatori nei confronti degli operatori telefonici Tim, Wind Tre, Vodafone e Fastweb per il mancato rispetto delle disposizioni relative alla cadenza delle fatturazioni e dei rinnovi delle offerte di comunicazioni elettroniche”.

Lo ha comunicato la stessa Authority ricordando che “con la delibera 121/17/CONS l’Autorità ha stabilito nel marzo scorso che per la telefonia fissa e per le offerte convergenti l’unità temporale per la cadenza delle fatturazioni e del rinnovo delle offerte dovesse avere come base il mese o suoi multipli”.

In altre parole la delibera richiamata prevede che per la telefonia fissa e per i pacchetti “convergenti” ovvero di telefonia fissa e mobile l’emissione delle bollette deve avvenire ogni mese.

Molti operatori (seguiti a breve anche da Sky) invece da tempo sono passati da 30 a 28 giorni con un aumento per gli utenti di oltre l’8% visto che da 12 le bollette sono “cresciute” a 13.

Proprio sul caso Sky, la nota di Agcom spiega che si stanno “valutando l’adozione di ulteriori iniziative, anche per evitare che le condotte dei principali operatori di telecomunicazioni possano causare un effetto di ‘trascinamento’ verso altri settori, caratterizzati dalle stesse modalità di fruizione dei servizi”.

Sorgente: Agcom contro Tim, Wind Tre, Vodafone, Fastweb: “Multe per i 28 giorni” | il Salvagente

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: