Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Mutuo UniCredit a tasso fisso 1%, non è così conveniente

UniCredit sta pubblicizzando il suo mutuo a tasso fisso per acquisto, ristrutturazione e surroga, con un tasso che fa davvero gola: l’1%.

Il tasso da solo dice poco sui costi complessivi di un mutuo, perché bisogna considerare anche le altre spese (istruttoria, perizia, assicurazioni, etc).

Attenzione al loan to value (chiamato LTV), cioè il rapporto tra capitale chiesto in prestito e valore di perizia della casa su cui la banca iscrive ipoteca.

Ad esempio per il mutuo di ristrutturazione questo rapporto non può essere superiore al 50%, per la surroga si può arrivare all’80%, per l’acquisto fino al 100%.

Più cresce questo rapporto, più aumenta il tasso d’interesse applicato. 

Il tasso cresce, a parità di LTV, proporzionalmente alla durata del mutuo. Ad esempio un mutuo al 50%, di durata 10 anni, ha un tasso dell’1%, ma se diventa all’80% il tasso è del 2% e per un mutuo al 100% arriva al 4,80%.

Ad esempio: un mutuo di 150.000 euro, di 25 anni, per acquistare un’abitazione principale del valore di perizia di 187.500 euro. Il Taeg (tutte le spese incluse anche spese di gestione, perizia e assicurazione casa) è pari al 3,62% e scende al 3,6% per i correntisti UniCredit.

Con questo profilo, nel nostro calcolatore puoi trovare mutui migliori, per esempio: Banco Bpm taeg 2,23%, Veneto Banca Mutuo Now taeg 2,26%, Intesa San Paolo taeg 2,28%.

Fonte & dettagli: Altroconsumo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 novembre 2017 da in Consumatori & Utenti, Economia, Soldi, Banche, Assicurazioni , ecc. con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: