Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Telefonate moleste: il Garante sanziona Tim per 840.000 €

Non so il giorno esatto in cui è stata comminata la sanzione, comunque sia ora come ora mi vien da dire che Tim non ha recepito, visto che le telefonate continuano.

Buon per me che ora riesco a bloccare tutte le telefonate dai soliti noti ovvero Tim – Fastweb (il peggiore) – Wind Tre – Vodafone e dai vari che amano le telefonate mute, tipo lo 071 903 0503 di cui puoi leggere su Tellows.

 

Stangata Tim per telemarketing selvaggio. Il Garante della Privacy ha sanzionato l’ex monopolista per 840.000 € “per aver effettuato telefonate promozionali senza consenso nei confronti di tutti gli ex clienti che non avevano dato l’autorizzazione a ricevere chiamate commerciali o l’avevano revocata. Con questa campagna pubblicitaria la società intendeva verificare un loro eventuale cambiamento di interesse”.

Secondo il garante ben 2 milioni di utenti, i cosiddetti “cessati e non consensati” ovvero che non hanno concesso il proprio consenso ad essere raggiunti da telemarketing, dopo aver abbandonato negli anni passati Telecom Italia, oggi Tim, erano stati vittima di telefonate moleste da parte dell’ex monopolista che voleva convincere a tornare sui loro passi.

Fonte & dettagli: Il Salvagente

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 8 febbraio 2018 da in Consumatori & Utenti, Utenze (Eni - Vodafone - Telecom, ecc...) con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: