Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il Blog è diventato una libreria?

Quasi ogni giorno cerco di pubblicare la segnalazione/recensione di un libro. Leggere rientra fra le mie passioni e così facendo cerco di tenere in vita il Blog e, forse, anche una certa voglia di fare che in parte si è persa per strada, anche perchè per quanto ti sbatti non cambia mai nulla, se non in peggio.

Sono passati poco più di 8 mesi da quando il (o la) Covid-19 è entrato in famiglia, seminando dolore e sofferenza, gli stessi che migliaia di persone hanno vissuto in questi anni di pandemia.

Non si può fare una contabilità del dolore e quindi il mio non è più o meno importante di quello di altri, però è il mio ed è con lui che sto facendo i conti.

I lettori abituali si saranno accorti di come i temi trattati sul Blog si siano ridotti al minimo e le ragioni sono molteplici e facilmente intuibili.

Il tempo me lo ritaglio, al solito, anche se il lavoro mi impegna più di prima, ma è più facile per me scrivere su Twitter, agganciandomi eventualmente a post pubblicati in passato sul Blog.

Resta il fatto che non riesco ad uscirne, sia la scomparsa della mamma, sia la malattia di Rok, che fortunatamente si è risolta al meglio, mi hanno letteralmente traumatizzato. Le mie ferite non sono fisiche, ma emotive e non riesco a superarle, non abbastanza da fare dei passi in avanti.

D’altro canto come dicevo in uno dei post citati di seguito: Le persone guarite dal Covid-19, i loro contatti stretti e i loro familiari meritano un’attenzione particolare, in quanto possono essere a rischio di sviluppare distress psicologico ….continua la lettura QUI

La psicologa di Rok, che mi ha aiutato a distanza durante quei mesi maledetti, diceva che soffro di un disturbo da stress post traumatico e l’ipotesi è confermata da quanto ho letto nell’articolo da cui è tratto questo paragrafo:

Il trauma più complesso da gestire, si tratta del cosiddetto disturbo post traumatico da stress che compare dopo eventi molto gravi […] in cui purtroppo, rientra anche l’epidemia da COVID-19. continua la lettura QUI

Il discorso è lungo, ma è anche strettamente personale e sebbene da sempre abbia condiviso molto con chi mi legge, certe cose devono restare confinate in spazi ristretti.

Dopo mesi in cui questi post Quelle 48 ore che ti cambiano la vita … + Cosa si prova ad essere ricoverato per Covid? sono rimasti fissati sull’Home Page, ieri li ho sganciati, per così dire, facendoli rientrare nell’ordine cronologico naturale.

Scriverli mi ha aiutato e spero siano riusciti anche a far capire ad altri cosa voglia dire affrontare questa malattia, pur senza ammalarsi in prima persona, ma vederli sempre lì nella Prima Pagina, non mi aiuta ad andare oltre.

Al loro posto lascerò, per un po’, questo post, a titolo informativo.

Sospiro… e [non] tiro avanti…

2 commenti su “Il Blog è diventato una libreria?

  1. Marina D.
    3 novembre 2021

    Posso provare ad immaginare ( e non so se ci riuscirei) cosa provi ma ti capisco bene ( e sai perché)

  2. Ele di Siena
    3 novembre 2021

    sai che ti siamo vicini sempre e comunque, ma credo che la cosa più saggia sia, appunto, farsi seguire da qualcuno perchè da soli non siamo in grado di gestire cose troppo impegnative per la nostra mente e spesso non ne abbiamo gli strumenti, seppur persone sensibili e volenterose – dai Paolino, vi aiuta anche il nuovo arrivo in famiglia adesso!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: