Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

La Classe climatica del frigorifero, questa sconosciuta…

Il titolo si riferisce ovviamente alla mia esperienza personale. Se tutti voi sapevate di questa cosa, mi copro il capo di cenere sin d’ora…. :-( tuttavia ho parlato con diverse persone e non sono l’unico a non sapere che i frigoriferi hanno una Classe climatica.

E’ proprio vero che c’è sempre da imparare ;-)

Nonostante sia un consumatore attento e consapevole (perlomeno ci provo), leggendo il numero di giugno di Altroconsumo ho fatto una scoperta sui frigoriferi.

Tutto parte dalla lettera di un socio:

Tutto il cibo era avariato, ma il frigo perfettamente funzionante. Eppure avevo lasciato la mia casa
di campagna con il frigo pieno solo una settimana prima …

Ho chiesto al venditore e all’assistenza tecnica e la risposta è stata: la temperatura in casa è salita sopra i 32 gradi e il frigorifero ha smesso di funzionare.

Poi, quando la temperatura si è abbassata, ha ripreso il suo normale funzionamento. È plausibile una spiegazione del genere?

Purtroppo è plausibile, a quanto si evince dalla risposta, infatti Altroconsumo spiega che:

Dipende dalla classe climatica. Se la temperatura esterna resta in un certo intervallo, per esempio tra i 16 e i 32 gradi, l’apparecchio funziona. Altrimenti si blocca. Vale lo stesso in inverno, se in casa la temperatura scende troppo.

Esistono 4 classi climatiche, ognuna rispetta intervalli di temperatura diversi:
– classe climatica SN : temperatura ambiente da +10 °C a +32 °C
– classe climatica N: temperatura ambiente da +16 °C a + 32 °C
– classe climatica ST : temperatura ambiente da +18 °C a +38 °C
– classe climatica T: temperatura ambiente da +18 °C a + 43 °C

About these ads

6 commenti su “La Classe climatica del frigorifero, questa sconosciuta…

  1. Pingback: I frigoriferi non raffreddano bene; imperizia dei consumatori o difetto dei costruttori? « Paoblog

  2. Pingback: Alimentazione e caldo, consigli contro lo spreco e per la salute | Paoblog

  3. Pingback: I consumi (dichiarati) dei frigoriferi sono come quelli (omologati) delle auto: sottostimati | Paoblog

  4. Pingback: Un assurdo spot contro lo spreco finanziato dall’UE. Qualcuno dà i numeri… | Paoblog

  5. flavio sosio
    24 aprile 2015

    in pratica si puo’ modificare la classe climatica di un frigorifero ? se si come ??

    • paoblog
      24 aprile 2015

      Non sono un tecnico, per cui quella che segue è la mia opinione personale, tuttavia ritengo che il frigorifero venga venduto con una certa Classe, un pò come fosse l’omologazione Euro dell’automobile.

      Dubito fortemente che il singolo possa modificarla, in quanto ritengo sia frutto di specifiche tecniche al di fuori della portata del singolo. Probabilmente sarà un mix fra potenza refrigerante, coibentazione, ecc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 giugno 2011 da in Alimentazione & Cucina, Consumatori & Utenti, Leggo & Pubblico con tag , , , , , , .
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 209 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: