Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Parcheggi per disabili, primi cartelli contro i “furbetti”

Il mese scorso avevo scritto in merito alla possibilità di effettuare controlli fiscali nei confronti di chi sosta con l’automobile negli spazi destinati ai disabili ed anche Maurizio Caprino aveva commentato la cosa.

A prscindere dal fatto che sarei per laTolleranza zero verso questi furbetti che hanno un comportamento ben più che incivile e che va a colpire persone che hanno già problemi a sufficienza, vien da chiedersi se tale politica sia costituzionale ed in ogni caso come possa essere un deterrente la possibilità di un controllo fiscale, se già i furbetti se ne fregano della multa che in linea di massima dovrebbe essere garantita.

Piuttosto aumentiamo l’importo della multa in modo tale da lasciare un segno indelebile sul loro conto corrente… 😉

Tra l’altro come giustamente osservava Caprino in uno scambio che abbiamo avuto nei giorni scorsi, gli aggettivi, almeno in Italia, col tempo perdono forza, altrimenti non ci sarebbe bisogno di scrivere “è SEVERAMENTE vietato”: se è vietato è vietato, no?

Ed infatti, se già c’è il cartello di sosta vietata, se ci sono le righe gialle (e relativi simboli) che identificano l’area di parcheggio per disabili, serve un nuovo carrtello in aggiunta?

Serve la certezza della multa, altro che balle….

Comunque sia ecco cosa scrive il Comune di Milano sul suo sito:

Sono in strada da poche ore i cartelli che segnalano le sanzioni a cui va incontro chi parcheggia negli spazi riservati ai disabili senza averne diritto.

Il cartello dice: Questo spazio è riservato alla soste alle persone con disabilità.

Se lo occupi senza diritto vai incontro a: – sanzione da 80 euro – due punti in meno sulla patente

In aggiunta il Comune ha disposto controlli fiscali a campione sui sanzionati.

2 commenti su “Parcheggi per disabili, primi cartelli contro i “furbetti”

  1. Pingback: Un libro: Diario diversamente affabile « Paoblog

  2. Pingback: Sosta vietata: se le multe non sono un deterrente, che fare? « Paoblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: