Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

La manovra Monti, le auto e le barche: non chiamatela equità

di Maurizio Caprino

Come previsto, correggere l’iniquo superbollo sulle auto potenti non interessa alla politica: gli emendamenti presentati sulla questione sono pochi, poco incisivi e – soprattutto – destinati a cadere.

Dunque, la manovra Monti (nota anche come decreto salva Italia e Dl 201/11) annunciata all’insegna dell’equità è destinata a non esserlo, per quanto riguarda strettamente noi “automobilari”.

E non solo. Perché, uscendo per un attimo usciamo dal “nostro” territorio (quello stradale) scopriamo che ci sono iniquità pure per le barche “di lusso“, colpite dalla stesso articolo del Dl che ha istituito il superbollo.

Me le fa notare un esperto, Ermanno Picchetto, autore della casa editrice specializzata Egaf. Ecco la sua breve, ma efficace spiegazione.

Le imbarcazioni a vela dei link sottostanti che costano meno di € 20.000, non inquinano e non fanno danni alle persone pagheranno circa € 900 l’anno.

http://www.subito.it/nautica/cbs-serenity-cantieri-fiumicino-reggio-calabria-33506291.htm

http://www.subito.it/nautica/barca-vela-carbonia-iglesias-33716503.htm

I gommoni a motore (natanti 9,9 metri) dei link sottostanti che costano oltre € 160.000, inquinano e fanno danni alle persone, non pagheranno nulla.

http://www.subito.it/nautica/gommone-almar-999s-sacs-pirelli-magazzu-bwa-led-rimini-12666544.htm

http://www.subito.it/nautica/speed-marine-999-kiros-promozione-strepitosa-napoli-33133450.htm

Le sembra equo? Non era più equa una tassa su tutta la nautica che tenesse conto di lunghezza e CV?

Vogliamo approfondire?

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: