Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

La truffa di Madoff – il Sistema Ponzi

Alcuni mesi fa mi è capitato di leggere nel dettagli un articolo sulla vita e le opere di Carlo Charles Ponzi e, accantonando la natura truffaldina delle sue operazioni, è stata una lettura interessante.

banda_bassotti

Una truffa colossale, stimata tra i 50 e i 65 miliardi di dollari, probabilmente la madre di tutte le truffe. Fino all’11 dicembre 2008, Bernard Madoff, 71 anni, condannato oggi a 150 anni di carcere, era uno dei finanzieri americani più stimati, una sorta di mago in grado di garantire tassi di interessi eccezionali, oltre l’un per cento al mese, anche nei momenti più difficili.

Bernie. Con affetto lo chiamavano così i tanti investitori che gli avevano affidato i risparmi, o i suoi amici che lo frequentavano con ammirazione nella esclusiva Palm Beach, in Florida, e negli Hamptons, le spagge newyorchesi dei ricchi e famosi.

Il 12 dicembre, la svolta. Un articolo in prima pagina del Wall Street Journal, con l’effetto di una bomba, denuncia la truffa e trasforma il finanziere adulato nell’uomo più odiato degli Stati Uniti. È un truffatore Bernie, l’ex direttore del Nasdaq, la Borsa dei tecnologici.

A denunciare il finanziere “mago” di New York sono stati i figli Mark e Andrew. L’Fbi lo ha arrestato e poi rilasciato su cauzione, ben 10 milioni di dollari. Non soltanto Bernie è un truffatore, ma è forse il più abile della Storia.

È riuscito a beffare amici ed investitori, università, organizzazioni caritatevoli ed ospedali, ed anche filantropi come il premio Nobel della pace Elie Wiesel, sopravissuto ai campi di concentramento nazista.

La truffa organizzata da Madoff è una versione più moderna della classica catena di Sant’Antonio: i primi investitori vengono remunerati con i soldi investiti dai risparmiatori successivi.

Si va avanti finchè il sistema non crolla sotto i debiti. In America si chiama schema Ponzi, dal nome di un truffatore di origine italiana, Carlo detto Charles, nato a Lugo di Romagna nel 1882. Rispetto alla catena di Sant’Antonio il Ponzi punta in realtà su una figura carismatica centrale, che mantiene i contatti diretti con i clienti.

Non si tratta di una struttura piramidale pura, che ha il difetto di crollare con maggiore rapidità. Negli anni venti Ponzi organizzò una supertruffa, offrendo il raddoppio in tre mesi del capitale investito in titoli (inesistenti) delle Poste internazionali.

Madoff ha fatto qualcosa di analogo, conquistandosi la fiducia anche degli investitori istituzionali, o di grandi banche come il Santander in Spagna.

Cioè di esperti che sono stati sedotti dal club esclusivo di investitori (truffati) che Madoff era riuscito a creare, basandosi sulla fiducia, senza fornire dettagli sui suoi investimenti, consegnando solo documenti falsi.

Il castello di carte costruito dal finanziere è crollato nella seconda metà dell’anno scorso, quando, a causa della crisi finanziaria, le richieste di rimborso si sono moltiplicate. E i soldi, che non sono mai stati investiti, non c’erano più. Migliaia di persone sono state rovinate.

Ci sono piccoli investitori che hanno perso tutto, ma anche numerosi ricchi risparmiatori sedotti dai proventi promessi dal mago Bernie, senza aver fatto i dovuti controlli.

(Emanuele Riccardi – Ansa)

Annunci

5 commenti su “La truffa di Madoff – il Sistema Ponzi

  1. tavip
    8 luglio 2010

    waow a very good article, I find your articles very useful, if you still have another article about the business, maybe we could share and exchange articles

  2. Pingback: Bolle, balle & sfere di cristallo « Paoblog

  3. Pingback: La giustizia (non) colpisce le banche « Paoblog

  4. Pingback: Corsa ai diamanti ovvero come investire nelle pietre preziose « Paoblog

  5. Pingback: Quando ti arriva un fax che ti propone un metodo per “nascondere” i tuoi beni al fisco… « Paoblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: