Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Malastagione

di Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli

Ediz. Mondadori  – Pagg. 305 – € 18,00

Trama: Nel bosco di castagni che domina Casedisopra, minuscolo paese dell’Appennino tosco-emiliano, se ne sta appostato in attesa della preda il vecchio Adùmas, montanaro con un nome da romanzo (il padre, appassionato dei Tre moschettieri, lo ha chiamato come l’autore, un certo A. Dumas…). Non è un bracconiere di professione, Adùmas, ma ogni tanto prende la doppietta e va nel bosco.

È il brùzzico, il crepuscolo, e Adùmas ha appena bevuto qualche sorso di grappa, giusto per ingannare l’attesa, quando poco lontano spunta una bestia come non ne ha mai viste e come nessuno ne vedrà più. Il dito gli si congela sul grilletto e in un attimo la bestia fugge via.

Non c’è grappa o crepuscolo che tenga: davanti ai suoi occhi è appena comparso un cinghiale con un piede umano tra le fauci. I paesani, convinti che il vecchio abbia alzato troppo il gomito, sono subito pronti a schernirlo… Tutti, tranne Marco Gherardini, detto Poiana, ispettore della Forestale che nonostante la sua giovane età sa bene quanti segreti possa nascondere la terra scura sotto i castagni.

E poiché anche un Forestale può occuparsi di delitti, quando il crimine si fa largo nei suoi territori, Poiana comincia subito a indagare attorno al caso del cadavere privo di un piede che forse giace in mezzo al bosco. Ma gli tocca scoprire subito che le relazioni e gli affari tra i notabili del luogo creano un groviglio di interessi più pericoloso e inestricabile di un roveto.

Letto da: Paolo

Opinione personale: L’ho finito ieri sera, dopo una settimana circa di lettura, alla sera, prima di dormire; ed ogni sera il tempo di lettura si allungava, per il puro piacere di non abbandonare una storia che cattura il lettore, senza artificiosi stratagemmi o colpi di scena.

Un bel personaggio il Poiana, che ci dà la possibilità di conoscere meglio il lavoro della Forestale, ed una storia che non trascura il problema legato alle speculazioni edilizie. In coincidenza con la lettura del libro, in questi giorni su Rai1 c’era la fiction Un passo dal cielo con la Forestale quale interprete principale, il che mi ha permesso di supportare la mia immaginazione e vedere meglio il tutto.

Certo, in questo caso si tratta di un prodotto più leggero, e non sempre ben recitato, bei paesaggi, e buoni sentimenti; un prodotto rassicurante, per palati facili. Però anche in questo caso, permette di capire chi sia e cosa faccia la Forestale.

Tornando al libro, lo trovo eccellente e spero vivamente che vi siano altre storie con il Poiana.

6 commenti su “Un libro: Malastagione

  1. Pingback: L’ odore dell’asfalto « Paoblog

  2. Francesco
    5 luglio 2011

    Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli sono davvero bravissimi nel creare atmosfere accattivanti e intriganti, dense di umanità e capaci di proiettarti quasi fisicamente nei luoghi in cui ambientano le storie…

    … E ci hanno abituato a storie che vedono a lungo gli stessi personaggi protagonisti di tanti libri, creando simpatia per protagonisti, comprimari e luoghi dai quali non ci si vorrebbe separare mai…

    … Perciò penso davvero che ci si possa attendere un seguito di storie per questo loro nuovo personaggio!

  3. Pingback: Un libro: Dizionario delle cose perdute « Paoblog

  4. Pingback: Un libro: I materiali del killer « Paoblog

  5. Pingback: Un libro: Giallo umbro « Paoblog

  6. Pingback: Un libro: Giallo panettone « Paoblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 maggio 2011 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: