Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Parliamo di cose semplici: il Telepass

Un vecchio post che ho deciso di modificare e riproporre. La premessa resterà sempre la stessa, in modo tale che anche chi non conosce i miei punti di vista, possa capire al volo. I lettori abituali mi scusino per questa impostazione ripetitiva.

°°°

Parliamo di automobilisti, di comportamenti e di cose semplici. Sempre più spesso leggo di automobilisti che alzano gli scudi, inneggiando alla libertà personale, al libero arbitrio, quando si chiede semplicemente il rispetto di regole, norme  e comportamenti che servono a gestire al meglio il traffico, la viabilità, pensando anche alla sicurezza stradale e di conseguenza alla tutela di ognuno di noi.

Dal mio punto di vista invocherei la libertà pensando ad altre vicende, ove vi sono reali limitazioni personali, anche perchè non sento il peso insopportabile che subiscono molti nel rispettare i limiti di velocità (sono esclusi quelli artificiosi, imposti per fare cassa e non per tutelare i cittadini).

Ma oggi vorrei parlare di cose semplici:  del Telepass, una piccola scatoletta grigia che ci viene consegnata con delle istruzioni molto semplici.

Due i punti fondamentali. Applicarlo sul parabrezza in una posizione specifica, in modo che funzioni al meglio ed entrare nella corsia del casello a bassa velocità, sui 30 kmh. Per quest’ultimo punto, sappiamo che il limite basso è stato indicato probabilmente contando sul fatto che quasi nessun italiano lo avrebbe rispettato (ci mancherebbe!!) per cui il Telepass funziona anche a velocità sui 40-50 kmh, rammentando però che arrivando troppo forte, potrebbe essere un problema se la sbarra non si alzasse o se, peggio ancora, l’auto davanti a noi si dovesse fermare per un malfunzionamento del Telepass.

Parliamo di cose semplici, no?

Allora mi chiedo perchè vi siano auto che hanno il Telepass posizionato ovunque (incluso il cassetto portaoggetti!), tranne che nella posizione prevista.

E’ difficile o faticoso posizionarlo come si deve? No ed allora perchè non farlo?

Perchè correre il rischio che la sbarra non si alzi a causa della difficile lettura del segnale?

Non si vanifica l’uso stesso dell’apparecchio che serve appunto  a transitare senza fermarsi?

2 commenti su “Parliamo di cose semplici: il Telepass

  1. Paoblog
    23 Maggio 2011

    io avevo il Telepass abbinato a due targhe… per cui sono andato a prendermi un secondo adesivo … da notare che una volta lo davano gratis, ora te lo fanno pagare 1 € …

    una volta mi sono dimenticato di spostarlo da un’auto all’altra ed allora mi sono posto il problema … casualmente in quel periodo offrivano il secondo apparecchio scontato per cui ogni auto ha il suo telepass…

    c’è però da dire che non sta molto in piedi (dal mio punto di vista) il metterlo nel cassetto perchè lo usi su due auto… è il modo migliore per dimenticarlo nel cassetto…

  2. M. Caprino
    23 Maggio 2011

    Qualcuno lo tiene nel cassetto perché è solito passare lo stesso apparecchio da un’auto all’altra. Ma questo ha fondamento solo se una data vettura viene utilizzata in modo del tutto occasionale (e peraltro non ammesso dal gestore, perché occorrerebbe sempre registrare sul sito telepass.it i cambi di targa abbinata all’apparecchio), come accade in caso di noleggio o di operatori del settore (pensate al concessionario, al tecnico o al giornalista di settore, che ogni sera possono andare a casa con un’auto diversa).

    Tutti gli altri che hanno un apparato e più vetture (sempre le stesse), possono comodamente chiedere a un Punto Blu altri adesivi da mettere sul parabrezza, ai quali l’apparecchio si fissa in un attimo (ancora più rapidamente rispetto a quando si apre il cassetto) tutte le volte che si sale a bordo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: