Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Quando i vigili romani (non) danno il buon esempio

a cura di Francesco

Sabato sera, sono uscito di casa verso le 22.30 – 22.40.

Come sempre accade quando c’è un evento sportivo o musicale allo Stadio Olimpico, avevo notato parecchi mezzi della Polizia Roma Capitale (non ridete… Mo’ si chiama così. Ovviamente, tale cambio di nome ha comportato nuove livree per i mezzi, aggiornamento delle divise, dei materiali cartacei…) parcheggiati davanti alla pizzeria di fronte a casa mia. Sette grosse BMW R850RT e due Fiat Grande Punto.

Nulla di male.

Dopo aver gestito il traffico pre-concerto di Jovanotti (seppure di traffico non ce ne fosse per nulla, e i parcheggi abbondavano come non mai… Insomma: più che un concerto importante, sembrava che allo stadio ci fosse un Lazio-Albinoleffe primo turno di Coppa Italia) e prima di gestire il dopo-concerto, come sempre accade anche in occasione di partite…

… Molti agenti si radunano, riposano e rifocillano in quella comoda pizzeria al taglio dotata di sala con tavolini e pay-tv.

Il problema è quel che ho visto, uscendo di casa, quando gli agenti si sono avviati con i loro mezzi per prendere posto ai vari incroci e semafori da controllare per far fluire meglio il traffico.

Avviatisi gli altri agenti motociclisti e le due Punto, erano rimasti in tre motociclisti. Due erano già pronti a immettersi nelle corsie centrali del viale, hanno aspettato che si avviasse il terzo…

… E quando li ha raggiunti sono partiti a razzo, schierati uno affianco all’altro come sulla pit-lane di un Gran Premio, impennando le pesanti BMW R850RT, ovviamente invadendo tutta la carreggiata, corsia di senso opposto di marcia compresa.

Probabilmente, persino uno sbruffone come Otello Celletti, l’egocentrico agente motociclista impersonato da Alberto Sordi ne “Il vigile”, avrebbe disapprovato quel comportamento…

Vero che non passava nessuno in entrambe le direzioni, c’era quasi il deserto, persino poche auto parcheggiate, e che ad assistere sarò stato io solo o quasi…

… Ma un tutore dell’ordine dovrebbe sempre evitare di prendersi licenze simili, considerando una priorità il dare sempre il buon esempio.

3 commenti su “Quando i vigili romani (non) danno il buon esempio

  1. Pingback: Rissa con arresto dopo Roma – Siena « Paoblog

  2. Pingback: Roma cambia nome, i verbali no. Ora li annulleranno? « Paoblog

  3. Poppea
    15 luglio 2011

    Se dessero tutti dei buoni esempi primi fra tutti quelli che noi mettiamo al governo, non ci troveremo come siamo………nella merda.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: