Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Quando la telecamere multa anche le auto sul carro attrezzi

Che la telecamera scatti la foto, passi; che poi invece nessuno abbia l’intelligenza per non emettere e spedire il verbale, la dice lunga sulla colpevole incapacità di chi doveva impedire accadesse. Ed ora il cittadino dovrà perdere tempo e denaro per ovviare all’incapacità altrui, al solito…

°°°

di Maurizio Caprino

Si può essere multati per divieto di sosta, farsi rimuovere l’auto e poi per accesso abusivo nella zona a traffico limitato, il tutto rigorosamente in questa sequenza?

Sì.

Basta che il carro attrezzi che ha effettuato la rimozione, lungo il tragitto tra il luogo dell’infrazione e la depositeria, entri nella Ztl: le telecamere che la presidiano sono “addestrate” a leggere qualsiasi targa passi, senza fare distinzioni.

E’ stato così che un lettore ha preso anche la multa per divieto di circolazione; è accaduto a Milano.

Ma non sarebbe dovuto accadere: prima che il verbale venga notificato, un agente avrebbe dovuto visionare il fotogramma dell’infrazione, da cui probabilmente sarebbe stato molto facile capire la situazione.

E allora perché è accaduto?

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: