Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Se il grillino goloso regala la Lombardia alla Lega

Non sono un politologo ovvero questa è la semplice opinione di un uomo della strada, peraltro condivisa da altri con i quali ieri mi sono confrontato.

Fino a poche settimane fa non si parlava dìaltro che dei rimborsi facili al Pirellone, con i quali gli esponenti della maggioranza (ma anche gli altri hanno fatto la loro parte)  hanno riempito i loro portafogli sfilandoci letteralmente i soldi dalle tasche, poi abbiamo avuto le misteriose vacanze pagate a Formigoni, appalti truccati, favori agli amici degli amici ed ovviamente lo spreco di denaro,  insomma il solito campionario del peggio, tutto a discapito di una Regione che aveva l’Eccellenza solo nella furbizia (e disonestà) di molti.

Eppure ecco che una volta arrivati al seggio, l’indignazione dei cittadini si è azzerata e 2.456.921 lombardi hanno nuovamente dato la fiducia all’accoppiata Pdl-Lega.

Questa cosa non me la spiego.

Tuttavia mi spiego ancor meno il fatto che M5S abbia di fatto contrastato il cammino elettorale dell’unico candidato alternativo a Maroni.

Di certo non avrei ipotizzato una scelta (arrogante ed antidemocratica) come quella di Berlusconi che avave chiesto ad Oscar Giannino (prima del suicidio politico) di farsi da parte, temendo che gli portasse via voti, tuttavia non credo che sarebbe stato sbagliato che M5S invitasse i suoi elettori al voto disgiunto, dando quindi il voto alla loro lista, giustamente, ma scegliendo Ambrosoli.

Ed ecco che se si fosse aggiunto l’inutile 13% dell’incolpevole Carcano al 38% di Ambrosoli, avremmo un bel 51% che avrebbe lasciato Maroni fuori dal Pirellone, ma soprattutto avrebbe abbassato le ali al Cavaliere che naturalmente si accrediterà il merito della vittoria, anche se in realtà il Pdl ha preso il 16,73% contro un totale della Lega del 23% (Lega Nord + Maroni Presidente).

In ambito nazionale ero certo che avremmo avuto un esito debole per qualsiasi partito, anche se forse l’inaspettato botto dell’M5S (superiore anche alle loro aspettative, ritengo), ha ulteriormente rosicchiato i partiti storici.

Non è un affare per il Paese, ma vista l’instabilità complessiva e la scarsa considerazione che abbiamo di chi ci ha governato negli ultimi 20 anni (idem per chi era all’opposizione, a fasi alterne), non potevamo aspettarci niente da queste elezioni leggermente anticipate.

Restail fatto che immagino e spero che vi sia una qualche regia politica dietro a M5S ed alora temo che in ambito regionale, si sia mostrata più gola per il risultato e caccia alla poltrona impossibile, piuttosto che lungimiranza.

Non posso pretendere che ad un Movimento di persone cresciuto in maniera inaspettata si possa applicare il pensiero di Einaudi: Un politico pensa alle prossime elezioni, uno statista alle prossime generazioni, tuttavia mi sarei aspettato una migliore visione d’insieme che potesse appunto impedire a chi aveva mal governato di riprendere il potere.

Nel momento in cui un Movimento si candida alle lezioni diventa un soggetto politico e come tale deve valutare la mediazione, abbandonando gli slogan ed iniziando a rapportarsi con i rappresentanti di tutti gli italiani, ed il compromesso (quello lecito, non certo con l’Ndrangheta)  in modo da raggiungere la soluzione giusta per il Paese, per la Regione, senza perdere la propria identità.

E secondo me il voto disgiunto in Lombardia sarebbe stato un compromesso equo per il bene della Regione.

P.S. Abbiamo votato, le urne hanno restituito il volere della maggioranza relativa dei cittadini, va bene così, per forza di cose. Ma aspetto al varco quegli elettori “duri & puri”  del Pdl che conosco e che nei mesi scorsi condividevano con me la loro indignazione per le varie situazioni saltate fuori dal Pirellone.

3 commenti su “Se il grillino goloso regala la Lombardia alla Lega

  1. Bosch
    27 febbraio 2013

    Bah, non volevo commentare i risultati, ma sembra che la tipica irrazionalita’ italiana nei confronti della politica si sia manifestata integralmente…

    non siamo capaci di avere una direzione chiara e trasparente qualunque essa sia,sguazziamo nel caos, compromessi etc…

    potevamo dare una svolta a questo paese e non l’abbiamo fatto, dopo tutto lo sdegno manifestato verso le malefatte dei politici, siamo ricaduti in una situazione flottante, con i soliti noti al potere…..

    veramente se Bersani si fosse fatto da parte per Renzi l’avrei votato, ma la gente ha preferito respirare aria stantia, invece che qualche possibile cambiamento,

    per non parlare dei voti che ha preso il nano Malefico … staremo a vedere l’evoluzione della cosa, ma non ho molta fiducia..(e come me penso anche la maggioranza degli italiani)…….

    meno male che Grillo c’e’…….

  2. Morbida Dolcezza
    27 febbraio 2013

    Abbiamo quello che ci meritiamo….

    A questo punto mi viene da dire che siamo un popolo di ladri e votiamo quelli che ci rappresentano.

    E non dico altro perché sono troppo incazzata.

  3. Poppea
    27 febbraio 2013

    Il vincitore a queste elezioni è stato Berlusconi, il suo partito era quasi sparito invece visto che risultati?

    Che te devo dì c’avrà un carisma ma ha preso un sacco de voti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: