Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Le videocamere (action cam) ideali per il Pupo Alpinista

leggo su Altroconsumo

Se sei protagonista di azioni rocambolesche o sport estremi, che vuoi documentare dal tuo punto di vista e, ad esempio, condividere sui social network, le action cam sono il prodotto ideale e sempre più diffuso.

Sono adatte a chi vuole filmare le proprie imprese: basta agganciarle agli indumenti, alla tavola da surf, al manubrio o al casco della bicicletta. Dalle nostre prove risultano resistenti, ma a livello tecnico essenziali e non eccellenti per qualità dell’immagine.

Comparse sul mercato tra il 2011 e il 2012, le action cam hanno registrato un vero e proprio boom con un volume d’affari in Italia di oltre 5 milioni di euro.

Hanno la caratteristica di essere leggere, resistenti agli urti, in molti casi impermeabili e – soprattutto – hanno il pregio di lasciare chi le usa a mani libere, perché si indossano, fissandole, per esempio, al casco, agli occhiali, agli indumenti o all’asse del surf.

La qualità delle immagini non è la priorità di questi prodotti e lo si vede dai nostri giudizi su questo aspetto, che non vanno oltre la sufficienza. Generalmente, inoltre, le action cam sono più semplici e con meno funzionalità delle videocamere tradizionali.

Una volta accese, non c’è modo di intervenire sulla registrazione: non c’è la funzione zoom e spesso mancano anche mirino e schermo. Inoltre non è quasi mai possibile rivedere il filmato direttamente nella videocamera, bisogna collegarla alla tv o al pc.

Nelle nostre ultime prove ne abbiamo valutate 13, sottoponendole anche a duri test di resistenza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: