Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

In stazione attento al facchino abusivo e non solo

attenzioneleggo su Il Giorno della campagna informativa di Rfi e Polizia: “Stai attento” per sensibilizzare i viaggiatori in merito ai pericoli di truffa & c.; qualche esempio:

* E’ molto attiva la presenza degli sciacalli delle macchinette, ovvero coloro che presidiano i distributori automatici di biglietti e che approfittano della scarsa destrezza tecnologica dei viaggiatori per intascare il resto o, a volte, l’intera somma del ticket.

* Presenti anche i facchini abusivi: armati di carrello, aspettano la notifica dell’orario davanti ai monitor e, all’aprirsi delle porte, assalgono i turisti offrendosi di portare loro i bagagli. La maggior parte si illude di poterli liquidare con una ricompensa simbolica, ma il “tariffario” prevede un tetto minimo di 5 euro (i più scaltri si spingono a 10).

Come scrive la Polizia nell’articolo pubblicato sul loro sito:

La Polizia ferroviaria e Ferrovie dello Stato hanno elaborato una cartellonistica ad hoc nelle stazioni e hanno iniziato a distribuire un volantino informativo sui possibili rischi connessi a questo problema.

Attraverso questi strumenti si mettono in guardia i milioni di passeggeri che utilizzano i treni italiani, dalle insidie che si possono nascondere dietro un gesto gentile o una richiesta innocente, da parte di uno sconosciuto.

Inoltre, nelle principali stazioni, saranno distribuiti anche adesivi con i messaggi della campagna, mentre sui monitor dei grandi scali ferroviari, sugli schermi delle emettitrici self service e a bordo delle Frecce, saranno proiettate alcune animazioni video.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: